Apple chiede la restituzione del prototipo di iPhone


Se ancora c'erano dubbi sull'autenticità del prototipo di iPhone 4G smarrito da Gray Powell in un bar, ora sono stati tutti fugati. Con una lettera formale, infatti, Cupertino ne ha chiesto l'immediata restituzione.

La prospettiva di Apple è molto semplice: il telefono è sparito, ergo è stato rubato. Un paio di telefonate con Jason Chen, il fortunato che si è imbattuto nel gingillo, sono state comunque sufficienti per risolvere la questione. Da lì la missiva del Senior Vice President & General Counsel Bruce Sewell, in cui si legge (traduciamo per comodità):


Caro Mr. Lam,

è giunto alla nostra attenzione il fatto che Gizmodo sia attualmente in possesso di un dispositivo che appartiene ad Apple. Questa lettera costituisce una richiesta formale di restituzione. Per favore, informatemi sulla posizione del dispositivo per coordinare un ritiro.

Secondo le leggi della California, il possessore di un bene ha diritto di reclamarne la restituzione per tre anni dal momento dello smarrimento, ed è dovere di chi lo raccoglie notificare laddove possibile l'avvenuto ritrovamento. Il che, curiosamente, è quello che Jason Chen ha tentato di fare sin dall'inizio, solo che Apple lo avrebbe bellamente ignorato. Ora, comunque, la faccenda è risolta definitivamente, ed il prototipo è sulla via di casa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 31 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO