Apple: sì al live streaming, ma su HTTP


Col recente ammorbidimento delle regole imposte da Apple sull'App Store, applicazioni come Ustream passano finalmente il vaglio di Cupertino e si intrufolano definitivamente negli iPhone degli utenti. Ma Apple ammonisce ufficialmente: se streaming deve essere, che passi su protocollo HTTP.

L'ultimo aggiornamento della pagina dedicata alle news per gli sviluppatori iPhone, infatti, abbatte il tabù dello streaming video e fornisce un paio indicazioni tecniche di massima. Non ci sono grossi limiti: il protocollo HTTP Live Stream è disponibile sui dispositivi mobili della mela sin dal rilascio di iPhone OS 3.0, e consente l'uso di formati video nativamente compatibili senza grosso dispiego di risorse. L'unica richiesta tecnica esplicitata è la presenza simultanea di almeno un flusso codificato a 64kbps, visibile con le connessioni più lente.

A riguardo segnaliamo che, proprio nelle scorse ore, Elgato ha rilasciato un aggiornamento per EyeTV che, tra le altre cose, consente di visionare le proprie registrazioni in alta qualità da remoto. Tutto attraverso un iPhone, la connessione 3G e questa WebApp.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: