Nuovo iTunes 6, i dettagli

iTunes 5 è stato presentato solo un mese fa, ed oggi Apple ha stupito molti lanciando già iTunes 6. Ovviamente la grossa novità di iTunes 6 sta nella possibilità di acquistare video, non solo video musicali ma anche serie televisive. Ma i cambiamenti non finiscono qui, ecco un resoconto dettagliato:La sezione video (non ancora disponibile

iTunes 5 è stato presentato solo un mese fa, ed oggi Apple ha stupito molti lanciando già iTunes 6. Ovviamente la grossa novità di iTunes 6 sta nella possibilità di acquistare video, non solo video musicali ma anche serie televisive. Ma i cambiamenti non finiscono qui, ecco un resoconto dettagliato:

  • La sezione video (non ancora disponibile per lo store italiano, non sappiamo quando e se lo sarà) contiene video musicali, i corti della Pixar, contenuti Disney e ABC (tra questi le serie Lost e Desperate Housewives).
  • I video, ovviamente, sono senza pubblicità. Possono essere visti quante volte si vuole, condivisi tra cinque computer, incisi su cd o caricati sui nuovi iPod. A loro è dedicata una riedizione del sistema di DRM FairPlay. Il formato per iPod è di 320 x 240 (occupano lo spazio di sei canzoni circa).
  • Un video costerà sempre 1,99$.
  • Ora è possibile acquistare musica per regalarla agli amici. Le playlist regalo sono recapitate direttamente per e-mail. Da iTMS rimane possibile sfruttare le precedenti forme di regalo: l’iTunes Gift Certificate e le Music Card.
  • Ogni utente può inviare le sue recensioni degli album, da confrontare con quelle degli altri prima di ogni acquisto.
  • La prima funzione beta di iTunes (Google ha fatto scuola): “Solo per te”. Ora, quindi, l’home page dello store presenta dei consigli personalizzati in base ai nostri ultimi acquisti.
  • iTunes 6 è disponibile da subito sia per Mac che per Windows.
  • Ti potrebbe interessare
    Il prossimo tablet di HTC assomiglierà ad un iMac ?
    iMac iPad Mac

    Il prossimo tablet di HTC assomiglierà ad un iMac ?

    L’elegante ed essenziale design dei prodotti Apple è da sempre fonte di ispirazione per le aziende concorrenti, che talvolta arrivano ad imitare così bene i dispositivi della Mela da oltrepassare la soglia del plagio, come ha dimostrato la recente sentenza che ha condannato Samsung a risarcire Apple con un milione miliardo di dollari.Alcuni sostengono che

    Applicazioni e iPhone: quante ne avete?
    iPhone 3G

    Applicazioni e iPhone: quante ne avete?

    Quante applicazioni potrà mai “contenere” un iPhone? 148, ovvero nove pagine di applicazioni alle quali vanno aggiunte le 4 del dock. A dirla tutta, i ragazzi di Maceinstein hanno scoperto un modo per avere un’ulteriore pagina, nella quale spostare ad esempio le applicazioni meno utilizzate.E voi quante ne avete?

    Apple Event 5/9: Live Coverage
    iPhone

    Apple Event 5/9: Live Coverage

    Alle 19:00 ora italiana, presso il Moscone Center di San Francisco, Steve Jobs ha condotto uno Special Event dedicato ai prodotti consumer di Apple. Potete rivivere il keynote (anche su Twitter) seguendo la cronologia in ordine inverso con le notizie più recenti in alto.A breve tutti i dettagli sulle novità. Stay tuned!

    Apple brevetta le Dashboard multiple
    iPhone

    Apple brevetta le Dashboard multiple

    MacNN ha scovato cinque brevetti di Apple datati febbraio 2006 e riguardanti la tanto decantata (e in realtà anche criticata) Dashboard, vera e propria feature simbolo di Tiger.Il brevetto parla di un sistema di gestione di Dashboard multiple in sostanza simile a quello già mostrato per “Spaces”, cioè la funzione di Scrivanie multiple che vedremo

    Dashcode: Apple prepara un editor per widget?
    iPhone

    Dashcode: Apple prepara un editor per widget?

    Come dimostrerebbero gli screen shot apparsi su AppleNova, Apple starebbe realizzando Dashcode, un editor visuale per Widget. In questo modo tutti potranno realizzare le proprie widget con stile, tramite un’interfaccia WYSIWYG. A quanto pare si potranno realizzare facilmente 5 tipi di widget: custom, Quicktime, ricerca sul web, webcam e RSS. Da notare la possibilità di