Porteligent: l'iPhone 3G? Produrlo costa 100 dollari


Secondo alcuni analisti, l'iPhone 3G potrebbe essere il prodotto più redditizio creato da Apple, con un costo complessivo della componentistica stimato al di sotto dei 100$.

Stando a quanto dichiarato da Porteligent e EETimes, sebbene non sia stato ovviamente ancora possibile aprirne uno fisicamente, è già possibile calcolare che Apple guadagni un buon 50% su ogni iPhone venduto, poiché il costo per produrne uno sarebbe sceso a 100 dollari circa, cioè 70 in meno rispetto a quello di prima generazione. Ciò accade principalmente perché il nuovo modello eredita dal predecessore buona parte della componentistica - come le memorie e lo schermo - che attualmente costano molto meno che un anno fa. Inoltre, si stima che Apple sia riuscita a tagliare altri 25$ dagli altri materiali, assestando dunque il costo di produzione sotto i 100$. Ed è interessante notare che il modello da 16 GB costa ad Apple appena 20$ in più che però si traducono in un rincaro di 100$ per il consumatore finale.

Certo, a queste stime vanno aggiunti gli enormi costi di ricerca e sviluppo, del marketing e della distribuzione, ma per Porteligent il nocciolo della questione è che, anche a $199 - scontato o no dal gestore -, iPhone 3G dà ad Apple enormi margini di profitto. E se consideriamo anche l'ecosistema di servizi che gli gira attorno - Mobile Me, iTunes Store ed App Store - è facile rendersi conto che questo è appena l'inizio.

[Via Macworld]

  • shares
  • Mail
87 commenti Aggiorna
Ordina: