iWatch, e se il display flessibile fosse di LG Display?

display-flessibile

All'inizio della settimana, il CEO di Cornig -la società che crea il Gorilla Glass di iPhone ed iPad- aveva pronosticato qualche anno di attesa prima che la sua società fosse in grado di produrre uno schermo flessibile adatto ad iWatch. Ciò aveva creato l'impressione per un gingillo simile l'industria non fosse semplicemente ancora pronta; e invece, la fornitura potrebbe arrivare da LG Display.

Lo ha promesso ufficialmente il CEO di LG Display Han Sang-beom in un'intervista pubblicata sul Korean Times:

LG Display, uno dei fornitori principali di schermi piatti per Apple ha confermato mercoledì che sarà in grado di avviare la produzione di massa dei display OLED flessibili a partire dalla seconda metà del 2013. [...]
È difficile tuttavia ipotizzare che LG stia tentando un simile salto tecnologico senza un impegno da parte di Apple, uno dei suoi acquirenti principali.
Ed è difficile anche prevedere quando gli smartphone con touch screen gommosi saranno commercializzati, ma Han afferma che almeno per quanto concerne LG Display, arriveranno entro la fine del 2013.


In realtà, per la produzione in volume potrebbe volerci un po' di più, spiega Patently Apple. L'impianto di LG nella provincia del Sud Chungcheong, infatti, difficilmente può superare i 960.000 pannelli OLED flessibili entro la fine dell'anno in corso; e questo evidentemente non basta per le esigenze di Cupertino.

Ma d'altro canto, Han si riferiva esplicitamente ai display dedicati agli smartphone, il che significa che per un piccolo orologio le cose potrebbero andare in modo nettamente più spedito. Insomma, non è affatto detto che sarà Corning il produttore di riferimento dell'iWatch, e comunque potrebbe non essere l'unico negli anni a venire. I computer indossabili come Google Glass oramai stanno per invadere il mercato, e notate la differenza rispetto ai rumors di qualche mese fa: non si parla più di "se" ma di "quando."

  • shares
  • Mail