OpenMac: avvenute le prime consegne


Molti pensavano si trattasse di una bufala, almeno ora sappiamo che non lo è, o almeno non del tutto.
Parliamo dell'Open Mac (già ribattezzato più semplicemente "Open Computing") di Psystar, che la settimana scorsa è stato il protagonista assoluto delle chiacchiere della rete.

Un utente, finalmente, è entrato in possesso di uno dei primissimi esemplari dell'Open Computing ed è ora possibile capire qualcosa in più, grazie ad un nuovo video pubblicato da Gizmodo.
Si può capire, per esempio, che l'Open Computing non è altro che un normalissimo assemblato, su cui gira una delle numerose versioni di Mac OS X modificate per eludere i controlli hardware imposti da Apple: ciò significa impossibilità di effettuare aggiornamenti software automatici, nonché assenza totale di supporto da parte di Cupertino (essendo l'utente in palese violazione della EULA).

In ogni caso, dice Patrick (il proprietario), l'Open Computing è piuttosto veloce e gode di un rapporto prezzo prestazioni allettante.

Sgonfiatosi un po' l'alone di mistero, ora non ci resta che attendere gli sviluppi di questa vicenda, ovvero le contromisure di Apple, che non tarderanno ad arrivare...

  • shares
  • Mail
39 commenti Aggiorna
Ordina: