Dvorak si scaglia contro Zune

Molti di voi conosceranno sicuramente John Dvorak, celebre columnist di PCMag la cui occupazione principale, fino a ieri, era di gettare fango su Apple e su tutto ciò che orbita attorno ad essa.

Dico "era" perchè il caro Dvorak ha trovato un nuovo bersaglio per le sue esternazioni: nientepopòdimenoche Microsoft Zune.
Sembra fantascienza ma è pura realtà: uno dei maggiori incensatori modiali di Redmond si è rivoltato contro i propri idoli e prevede un destino breve ed infausto per il concorrente di iPod.

Dvorak crede che lo Zune sarà un disastro non solo per i contenuti ma, soprattutto, per la pessima campagna di marketing che Microsoft ha preparato. A partire dagli Zune distribuiti ai giornalisti perchè li recensiscano, il famigerato "Zune Reviewer kit", che sono accompagnati da una EULA tra il grottesco e il ridicolo.

In effetti, stando a quanto prescrive Microsoft, i giornalisti in possesso (temporaneo) degli Zune da recensire non possono, tra le altre cose:

- Farlo vedere a nessuno (!?!)
- Aprirlo o farlo a pezzi
- Usarlo per altri scopi oltre alla recensione (???)
- Chiamarlo con altri nomi

Ma John Dvorak, per quanto profondamente antipatico, coglie nel segno le magagne nella strategia commerciale di Redmond che si affaccia in un mercato dominato dalla concorrenza non con l'umiltà e l'aggressività che sarebbe dovuta in una situazione così ostile.

Se Zune avrà successo, sostiene dubbiosamente Dvorak (di cui riparleremo a breve), non sarà certo merito dei pubblicitari...

[Digg]

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: