Jonathan Ive: Apple aveva quasi accantonato l'iPhone

Jonathan Ive si è recato recentemente nella sua terra natia per partecipare al Global Business Summit dove ha svelato alcuni segreti della filosofia Apple riguardo al design ed alla progettazione dei prodotti.

L'obiettivo di Apple è fare grandi prodotti, ha rivelato Ive, non quello di massimizzare i profitti a tutti i costi risparmiando dove è possibile, come dimostrano le decisioni prese da Jobs quando rientrò in azienda:


Apple era molto vicina alla bancarotta ed era quasi sparita, ma si impara molto sulla vita attraverso la morte, ed ho imparato molto sulle aziende vitali vivendo in un'azienda non vitale. Si potrebbe pensare che, quando ciò che si frappone tra voi e il fallimento sono un po' di soldi, il vostro obiettivo sia fare un po' di soldi, ma questa non era la preoccupazione di Steve Jobs. La sua constatazione era che i prodotti non erano abbastanza buoni ed era molto determinato: Dobbiamo fare prodotti migliori.

Questa filosofia ha portato Apple molto vicina a mettere da parte il progetto dell'iPhone, a causa dei numerosi problemi emersi nei test:


Avevamo quasi accantonato il telefono, perché pensavamo che ci fossero dei problemi fondamentali che non potevamo risolvere. Con i primi prototipi se tenevo il telefono attaccato all'orecchio partiva una chiamata. Bisognava individuare tutte le forme di orecchio e di mento, il colore della pelle e la capigliatura ... questo è solo uno dei tanti esempi dove abbiamo pensato veramente che forse così non avrebbe funzionato.

Molte volte i progettisti Apple si sono trovati di fronte a sfide veramente complesse, ma alla fine sono sempre andati avanti, pur di ottenere qualcosa che fosse incredibilmente convincente.

[via telegraph]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: