iPod nano - La recensione

2 - 4 - 8 Gb.
Questi sono i tagli in cui il nuovo iPod nano è disponibile.
Con la nuova generazione cambiano forma e materiali. Il bel case che richiama la forma del vecchio iPod mini, è ora di alluminio. Nuovi anche i colori: sparito il bianco, ora il modello base da 2 Gb è disponibile solo color alluminio, il modello da 4 Gb è disponibile in 4 colorazioni (alluminio, verde, azzurro e rosa) mentre il modello di punta da 8 Gb è solo nero. Le tinte sono applicate a fuoco per una maggiore durata.

Nella parte inferiore troviamo il connettore per gli auricolari e quello per il dock. Ma c'è anche una brutta sorpresa: la posizione dei due connettori è diversa dalla generazione precedente, rendendo di fatto inutilizzabili gli accessori eventualmente in nostro possesso (come il lanyard). Davvero un brutto errore.

Anche il packaging è profondamente diverso e, se possibile, ancor più minimalista. La confezione, in plastica trasparente, ha circa le dimensioni di un mouse. La prima cosa che viene da pensare è il fatto che lì dentro un CD non ci sta; infatti, ora, iTunes in versione Mac/Win è caricato direttamente all'interno dell'iPod, da cui è possibile installarlo.

Aperta la confezione (con qualche difficoltà), troviamo i soliti accessori: cavo USB2, auricolari e maschera per il dock. Come al solito lascia perplessi la mancanza del caricabatterie, imperdonabile.

Gli auricolari sono stati completamente ridisegnati per assicurare una migliore stabilità e un maggior confort. In più presentano una finitura gommata in modo da non aver più bisogno delle spugnette scure.
Resta da verificarne la durata.

La resa sonora dell'iPod nano e delle nuove cuffie è paragonabile a quella dei modelli precedenti, dunque ottima. La durata della batteria è decisamente migliorata rispetto alla generazione precedente (indicativamente parliamo di un buon 30% in più).

Il trasferimento di brani da iTunes appare veloce, senza particolari differenze rispetto al modello precedente, come inizialmente era parso.

Una nota sui prezzi, da 149€ a 249€, fondamentalmente un pelo inferiori alla concorrenza (che però dà il caricabatterie). Il rapporto Euro/Gb è decisamente in favore del modello di punta.

Riassumiamo i pro e i contro.

PRO

Design e dimensioni
Case dalla verniciatura più resistente
Durata della batteria
Prezzo

CONTRO

Mancanza del caricabatterie
Connettore dock in posizione diversa rispetto al passato

Ecco una bella galleria di immagini

La confezione è davvero compatta

Oltre all'iPod, troviamo la maschera per il dock, il cavo USB2 e un piccolo manualetto d'istruzioni

L'iPod nano è ospitato su un supporto di plastica da cui non è facilissimo estrarlo

Dimensioni a confronto con il popolare Motorola RAZR

Differenza di spessore, sempre con il RAZR

La parte inferiore, che ospita il connettore dock

La nuova versione di iTunes gestisce l'iPod nano con semplicità

  • shares
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: