Da Slofie a Modalità Notte: le nuove parole del marketing Apple

Da Slofie a modalità Notte, a Super Retina XDR. Ecco tutte le nuove parole che Apple vorrebbe vedere comparire nei dizionari.

Durante l'Evento del 10 settembre, sono state pronunciate diverse parole mai sentite prima, inventate dal marketing di Cupertino e utilizzate per descrivere tecnologie che non esistevano fino all'altro giorno e che la mela spera di far diventare mainstream. Da Slofie a Super Retina XDR, ecco la neolingua di Apple.

SloFie


"Belli i selfie," scrive Apple sul proprio sito. "Ma ora facciamoci uno slofie" che è un orrendo neologismo nato dalla crasi tra SloMo e Selfie. "Con la nuova fotocamera TrueDepth da 12MP puoi farti uno slofie, cioè un divertente videoselfie in slow-motion a 120 fps, o registrare video 4K a 60 fps. Se stai scattando una foto, ti basta ruotare l’iPhone per zoomare in automatico all’indietro e avere tutti nell’inquadratura. Eh sì, anche un selfie può essere Pro." I selfie in slow-motion sono destinati a diventare virali? La partita si gioca tutta qui.

Super Retina XDR


Dopo il display Retina, e dopo il Super Retina, che altro potevano inventarsi i poveri addetti marketing della mela per enfatizzare l'evoluzione dei pannelli OLED di iPhone? L'XDR è più luminoso del predecessore (800 nit al sole, e fino a 1.200 nit quando necessario) ma con un consumo inferiore del 15%. Il che significa più batteria.

Modalità Notte


È un'esclusiva di iPhone 11 e iPhone 11 Pro. Grazie alla tecnica fotografica del Bracketing Adattivo (fusione di più immagini con diversi livelli di esposizione), è ora possibile ottenere scatti notturni di alta qualità e con un elevato grado di luminosità/definizione.

LPTO


LTPO sta per Low-Temperature Polysilicon and Oxide ed è un'esclusiva di Apple Watch Series 5; grazie a questa tecnologia, il display dell'orologio è in grado di adattare il refresh rate in modo dinamico, da 1Hz fino a 60Hz, risparmiando un sacco di batteria.

QuickTake


Prendendo in prestito l'idea da Instagram e Snapchat, anche l'app Fotocamera di iPhone 11 e iPhone Pro è in grado di scattare foto o girare video senza cambiare modalità di registrazione: una pressione rapida, scatta la foto, una pressione lunga sul pulsante invece salva il video. Una volta premuto il pulsante rosso, se scorrete verso destra il dito, la registrazione continuerà da sola; verso sinistra, invece, trasformerà il video in una sequenza rapida di foto.

Chip U1


È una novità passata un po' alla chetichella ma che in realtà semplificherà parecchio la vita agli utenti. Avete presente quando tentate di inviare un AirDrop a qualcuno, e ci sono talmente tanti iPhone e Mac nelle vicinanze da perdervi tra le icone? Con il chip U1 di Apple e il supporto al rilevamento spaziale dell'Ultra Wideband, ciò diventerà un ricordo del passato: il telefono infatti sarà in grado di localizzare con precisione gli altri utenti e mostrarli su una sorta di bussola. "Con il chip U1 e iOS 13," scrive Apple, "se punti il tuo iPhone verso quello di un’altra persona, AirDrop darà la priorità a quel dispositivo velocizzando il trasferimento di file." Il chip U1 è anche lo stesso che servirà per Apple Find, il trova-tutto con la mela che sarà presentato a ottobre.

  • shares
  • Mail