Spotify, trattative con Apple per l'integrazione con Siri

Apple e Spotify intendono sotterrare l'ascia di guerra e consentire agli utenti la riproduzione di canzoni, playlist e album da Spotify con una semplice richiesta a Siri.

Con iOS 13, la mela introdurrà delle novità in SiriKit che consentono all'assistente vocale della mela di riprodurre musica, podcast, audiolibri e radio anche da app di terze parti. Ciò consentirà di dire a Siri qualcosa tipo "Riproduci brani dei Train su Spotify" per bypassare Apple Music e utilizzare servizi concorrenti.

È un po' quel che accade quando chiedete di mostrare un luogo su Google Maps (invece che Mappe) o di inviare un messaggio su WhatsApp (invece che iMessage). Le trattative comunque sono ancora in corso, e al momento pare non siano approdate ancora a nulla di concreto; di sicuro però è un segno di distensione molto gradito, soprattutto per gli utenti.

Negli ultimi infatti le due società erano sul piede di guerra, con accuse al vetriolo, ricorsi alla Commissione Europea e denunce di monopolio per via delle politiche di App Store. E quella di restare tagliati fuori da Siri era proprio uno dei motivi del contendere, che ora finalmente dovrebbe venir meno, nell'interesse di tutti.

In realtà, l'avversaria avrebbe preferito un controllo che consentisse di rendere Spotify il servizio musicale predefinito per iPhone, iPad e HomePod ma su questo fronte la battaglia è ancora aperta (e onestamente dubitiamo che Apple mollerà l'osso). L'unica certezza, alla luce della novità, è che ora Spotify ha un'arma in meno per invocare l'intervento del commissario UE alla concorrenza.

  • shares
  • Mail