Tech Summit 2016, Tim Cook a cena con Donald Trump

tim-cook-donald-trump.jpg

Alla cena Tech Summit con il neoeletto presidente degli Stati Uniti Donald Trump parteciperà anche Tim Cook in persona. La volontà è di portare nel paese la produzione di Mac e iPhone.

Non è un mistero che Trump voglia portare negli USA la produzione dei dispositivi elettronici; in passato, il nuovo presidente USA aveva già affermato di voler concedere ad Apple "tagli molto generosi sulle tasse" e incentivi per lanciare linee di produzione nel paese. "Porteremo Apple a produrre i suoi maledetti computer e la sua roba qui da noi invece che in Cina e all'estero" aveva dichiarato in un discorso pre-elettorale alla Liberty University in Virginia. E ora, è giunto il tempo di fare la prima mossa.

Mercoledì prossimo c'è in programma una cena alla Trump Tower con tutta la crème de la crème dell'industria high tech; ci saranno i CEO di Alphabet (Google), Microsoft, Cisco, IBM, Intel, Oracle e Tesla. Alcuni -tipo il CEO di Amazon Jeff Bezos- sono stati invitati ma non è chiaro se parteciperanno; altri, invece, come il CEO di Dropbox, Netflix, Airbnb, HP e Uber hanno declinato direttamente per la divergenza delle reciproche visioni su questioni fondamentali come la crittografia o la riforma sull'immigrazione.

Sarà interessante vedere come andrà, visto che molti di questi CEO si sono più o meno apertamente schierati con Hillary Clinton durante la campagna elettorale che l'ha vista perdere. E ora, dovranno capitolare, prima con una cena, poi si vedrà.

  • shares
  • Mail