Apple Store VS. Microsoft Store: il pubblico preferisce la mela


BlackFriday, affluenza del pubblico a confronto tra Apple Store e Microsoft Store

Erano nati come cloni degli Apple Store, ma non hanno avuto le stesse fortune. Ad oggi, in molti Microsoft Store ci sono mediamente più commessi che clienti.

I numeri di Apple sono da capogiro. Parliamo di oltre 300 milioni di avventori ogni anno in tutto il mondo, e i ritmi sono destinati a crescere grazie all'apertura dei nuovi punti vendita. Gli Store Microsoft hanno da poco superato la pietra miliare dei 100 negozi sparsi per gli USA, il Canada e l'Australia, ma non riescono ad attrarre un pubblico così grande.

Redmond tace sulle statistiche ufficiali del traffico, ma non nega di "desiderarne di più." D'altro canto, spiega un portavoce della società, il franchise Microsoft è più una "manifestazione fisica" della società che una vetrina per vendere prodotti, e questa è la giustificazione ufficiale per lo scarso successo.

Ma in futuro le cose potrebbero cambiare; già oggi ci sono molte similitudini ma anche alcune differenze rispetto agli Apple Store: c'è l'hardware, il software, gli accessori e il Genius Bar (Answer Desk, in linguaggio Microsoft), ma ci sono pure muri-video giganti e le Xbox per giocare. E presto arriveranno le HoloLens, mentre i caschi Vive di HTC sono già presenti in 30 location. Tutte attrattive che Apple non può vantare, e tra l'altro -ammiccano da Microsoft- la minor affluenza permette anche di avere consulenze più lunghe e con minor attesa.

Vedremo se questo basterà ad attrarre utenza, clienti e curiosi. Voi che dite?

ms_store_applestore.jpg

  • shares
  • Mail