Polizia cattura banda armata grazie a Trova il Mio iPhone

furti_bkk_ipad.jpg

La polizia di Bangkok è riuscita ad acciuffare una pericolosa banda armata responsabile di una lunga serie di violenti furti nel Nord della Thailandia. Tutto grazie a Trova il Mio iPhone.

L'errore fatale è stato addirittura banale. Nel bel mezzo della refurtiva della gang "Ma Diaw" era finito un iPad mini con piano dati e la funzionalità Trova il Mio iPhone/iPad attivata; il tablet era stato ottenuto assieme a denaro cash, minacciando il proprietario.

Alla fine, uno di loro è stato beccato con le refurtiva ancora in mano nella città di Nonthaburi. Gli altri membri del gruppo si sono volatilizzati, balzando dalla finestra e tuffandosi nel fiume Chao Praya. Ma pure loro sono stati bloccati e arrestati.

La domanda che ci viene, a leggere certe storie, è sempre la stessa: possibile che ancora si ostinino a rubare smartphone e tablet nel 2016? Tra blocchi remoti, impossibilità di ripristino, password, reset automatici, impronte digitali, crittografia e GPS, le probabilità di renderli riutilizzabili -e dunque vendibili- sono ridotte a un lumicino. E in più c'è pure il rischio di essere arrestati. Qualcuno faccia un corso d'aggiornamento ai ladri.

  • shares
  • Mail