Uno scanner molecolare per iPhone ci salverà da glutine e intossicazioni alimentari

Gli scanner molecolari per iPhone stanno per invadere il mercato. Costeranno relativamente poco, e vi salveranno dalle contaminazioni del glutine (se siete celiaci) e dalle intossicazioni alimentari. Ed è solo l'inizio.

In Italia, il numero di infezioni, tossinfezioni e infestazioni di origine alimentare è in continua crescita, con un boom di ben 23.000 casi di salmonellosi l'anno dal 2013, pari a 41,3 ogni 100.000 abitanti. Senza contare che esistono anche casistiche -in numero perfino maggiore- che non richiedono ospedalizzazione ma che comunque creano disagio e forti fastidi. E la colpa è quasi sempre dei pasti fatti fuori casa, per lavoro, piacere o necessità.

Le cose però stanno per cambiare, grazie all'arrivo sul mercato dei primi scanner molecolari portatili per iPhone come il Nima di 6SensorLabs che consentiranno di analizzare i cibi in pochi minuti. Il Wall Street Journal scrive:

Il Nima di 6SensorLabs è un laboratorio di chimica organica abbastanza piccolo da stare in una tasca. Al momento serve solo a una cosa: rilevare la presenza di concentrazioni minuscole di glutine nei cibi, pari a 20 parti per milione, la quantità soglia oltre la quale non si può adoperare l'etichettatura GlutenFree.

Ma i creatori del dispositivo stanno già lavorando a future versioni capaci di individuare i batteri responsabili delle intossicazioni alimentari come Salmonella, E. Coli e Listeria. Da principio il prodotto sarà commercializzato a circa 250$ soprattutto tra i professionisti, ma in seguito si espanderà tra i canali consumer, per i celiaci, le persone ad alto rischio e -perché no- i viaggiatori.

nima_analisi_iphone.jpg

  • shares
  • Mail