iPhone 8, nuove conferme sugli schermi OLED prodotti da LG e Samsung

iphone-7-concept-render.jpg

Aggiornamento del 31 dicembre 2015 - A cura di Rosario.

Le voci sui nuovi schermi OLED per iPhone 8 sembrano sempre più di quella che sarà la realtà che vedremo. Nuove conferme in merito arrivano oggi da Reuters, secondo cui i principali fornitori per Apple di questo tipo di hardware saranno LG e Samsung, attraverso le rispettive divisioni dedicate a questo tipo di produzione.

Riportando le informazioni fornite dalle solite fonti ben informate, l'agenzia parla di una fase di contrattazione vicina al raggiungimento di un accordo finale, grazie al quale la coppia di società coreane ha già pianificato un totale di 12,8 miliardi di dollari in spese per potenziare la propria catena di produzione di schermi OLED nel corso dei prossimi due o tre anni. Alla spesa dovrebbe partecipare anche Apple.

Mentre i commenti dai tre diretti interessati non sono ancora pervenuti, ricordiamo che si parla comunque di piani legati a un futuro non proprio imminente: i primi telefoni Apple a fare uso di schermi OLED prodotti da LG e Samsung dovrebbero infatti arrivare nel 2018.

iPhone 8, Display OLED flessibili e Micro-LED nell'impianto Taiwanese di Apple

Aggiornamento del 17 dicembre 2015 - A cura di Giacomo Martiradonna.

Risale a un paio di giorni fa la notizia dell'esistenza di un impianto taiwanese dedicato alla ricerca e allo sviluppo dei display di Cupertino. E DigiTimes ha di recente aggiunto qualche succoso dettaglio.

Pare infatti che Apple si stia concentrando soprattutto su pannelli OLED flessibili o basati su Micro-LED, anche se non è chiaro se e quando questa tecnologia vedrà le luci della ribalta:

I Display Micro-LED displays eliminano la necessità della retroilluminazione come i tradizionali LCD, e migliorano la resa dei colori oltreché consentire risoluzioni più elevate. Tuttavia, questa tecnologia soffre di bassi tassi di rendimento nei processori di produzione TFT: in altre parole, è difficile da produrre in massa […]

Ciononostante, è ancora troppo presto per sapere se Apple intenda avvalersi dei display Micro-LED per applicazioni nuove o esistenti. Apple sta mostrando segnali di interesse nei confronti di OLED per tutti i suoi prodotti di taglia piccola-media, ma il cambiamento arriverà coi prodotti in arrivo nel 2017-2018.

E ritorniamo al solito punto. Per vedere i nuovi display all'opera, piatti o flessibili che siano, occorrerà attendere probabilmente iPhone 8. Ne deve passare, di acqua sotto ai ponti.

Apple, laboratorio segreto a Taiwan per display super-sottili

appletaiwandisplay.jpg

Chissà perché, ogni volta che Apple mette su un piano supersegreto, poi finisce spesso che lo sappiano tutti. Fatto sta che a Taiwan, c'è un laboratorio top-secret della mela dove si lavora ad una sofisticata tecnologia in grado di rendere ancora più sottili ed efficienti iPhone, iPad e Mac.

Il laboratorio, scrive Bloomberg, è stato aperto da poco nel Nord del paese, e da allora ha strappato i suoi 50 dipendenti altamente specializzati ai produttori storici locali, Optronics Corp. e Qualcomm:


Apple ha iniziato a operare il laboratorio quest'anno nel tentativo di produrre prodotti più sottili, leggeri, luminosi e efficienti a livello energetico. Gli ingegneri stanno sviluppando versioni più avanzate dei display a cristalli liquidi adottati nelle generazioni attuali di iPhone, iPad e Mac [...]. Inoltre, Apple sembra incline a voler adottare diodi organici ad emissione di luce che sono perfino più sottili e non richiedono retroilluminazione.

Apple, in altre parole, sta sperimentando i cosiddetti display OLED che hanno già trovato uso nei dispositivi della concorrenza.

L'impianto era in precedenza posseduto da Qualcomm, e ora porta il logo Apple qua e là: addirittura, anche il badge di ingegneri e segretarie ha impresso una mela sopra.

La produzione di massa dei nuovi display è prevista per il 2018 con iPhone 8, e dovrebbe vedere la partecipazione di diverse società high-tech, ovvero Hitachi, Sony e Toshiba ma probabilmente anche Samsung.

  • shares
  • Mail