Apple Watch, avvistato il cinturino Product (RED) in attesa dell'evento iPhone 6s

apple-watch-red.jpg

Aggiornamento del 9 settembre 2015 - A cura di Rosario.

Mentre tutti quanti aspettano con ansia l'evento Apple di stasera, dall'altro lato dell'oceano Atlantico arrivano le immancabili anticipazioni sugli annunci dell'azienda americana. Tra questi dovrebbe esserci un nuovo gruppo di cinturini per Apple Watch, di cui abbiamo già parlato in passato.

La novità, con tanto di testimonianza fotografica, sembra essere l'arrivo di una speciale edizione Product (RED) del cinturino per lo smartwatch, destinata ad arrivare insieme all'elenco di altri colori Sport Band. L'immagine è stata postata su Twitter dal blogger Larry Greenberg, lasciando ben poco spazio ai dubbi:


Come suggerisce MacRumors, il cinturino (RED) sembrerebbe somigliare a quello regalato da Jony Ive al giocatore di rugby Will Carling, durante lo scorso mese di aprile. A ogni modo, ne sapremo sicuramente di più nel giro di poche ore, quelle che mancano all'inizio dell'evento destinato a presentare al mondo iPhone 6s e tutte le altre novità targate Apple.

Apple Watch, in arrivo i cinturini coi sensori "Smart Bands"


cinturini_smart_sensori.jpg

Post originale del 24 agosto 2015 - A cura di Giacomo Martiradonna.

Secondo dei recenti rumors, Apple starebbe lavorando alla prossima generazione di cinturini per Apple Watch; si chiameranno Smart Bands perché integreranno al loro interno nuovi sensori che non sono presenti tuttora nel dispositivo.

La notizia l'hanno data quelli del sito ceco Letem Svetem Applem, una fonte che non ricordiamo certo per l'attendibilità. A loro dire, i nuovi sensori saranno incastonati nel cinturino perché in Apple Watch non c'era pù spazio, e monitoreranno l'ossigenazione del sangue, l'andamento respiratorio, la pressione sanguigna e la temperatura corporea.

Il funzionamento e l'alimentazione dei circuiti saranno garantiti dalla famosa porta diagnostica presente su tutti gli Apple Watch attuali e su cui si basano anche alcuni ingegnosi accessori non ufficiali. Peccato che Apple non abbia mai incoraggiato né suggerito ai produttori di avvalersi di questa feature: ad oggi viene utilizzata esclusivamente negli Apple Store per ricaricare e al contempo passare dati all'orologio. Ma qualunque altro uso è da considerarsi formalmente improprio.

Ciononostante, l'idea non appare tanto peregrina. Anche perché, ci sembra onestamente poco plausibile che Apple abbia mantenuto la porta diagnostica solo per le esigenze degli Apple Store; magari chissà, se la tengono come carta jolly nel caso in cui il processo di miniaturizzazione della seconda generazione non andasse come previsto oppure per altre ragioni che ora ci sfuggono. Sono solo ipotesi, per carità, ma a Cupertino niente accade per caso; men che meno una porta diagnostica.

  • shares
  • Mail