Finisce sotto a un pickup, Siri gli salva la vita

siri_salva_vita.jpg

Sam Ray, un diciottenne del Tennessee, è finito sotto al suo grosso pickup mentre effettuava una riparazione; d'improvviso, il cavalletto ha ceduto e 2,5 tonnellate di lamiera e acciaio gli hanno bloccato torso e braccia. Per fortuna, aveva un iPhone in tasca.

"Questo braccio," ha spiegato ai giornalisti indicando l'arto destro, "era storto sopra la mia testa. So che premeva contro il tubo di scappamento, visto che è tutto ustionato." Purtroppo, nei paraggi non c'era nessuno, e le urla del ragazzo si perdevano nella campagna.

È stato allora che ha sentito la voce di Siri. L'iPhone in tasca, evidentemente, premeva contro i fianchi, e dopo qualche tentativo, Sam è riuscito ad attivare l'assistente virtuale di Cupertino. Proprio quando iniziava a perdere le speranze.

Ha chiesto e ottenuto di chiamare il 911, e sebbene non riuscisse a sentire l'operatrice che gli ha risposto, è riuscito a farsi comprendere dall'altra parte; i soccorsi sono arrivati tempestivamente grazie alla triangolazione del segnale, e il teenager se l'è cavata con qualche costola rotta, escoriazioni su metà del corpo, una commozione cerebrale e qualche bruciatura. Ma tutto si è risolto per il meglio.

"Credo proprio che mi toccherà restare con iPhone tutta la vita," ha chiosato Sam poco dopo l'incidente; "dopotutto, glielo devo."

  • shares
  • Mail