I Lumia non possono competere con iPhone e Android


Se Nokia sperava di fare il colpaccio (o quanto meno di risollevare le proprie sorti) con l'accoppiata Lumia + Windows Phone 7, dovrà rivedere i conti. I carrier europei infatti bocciano i nuovi smartphone su tutta la linea, dalle caratteristiche hardware fino all'assistenza clienti; per queste ragioni, sostengono, non possono competere né con iPhone né con Android.

Intervistato da Reuters, un importante manager d'un operatore paneuropeo ha raccontato tutto il proprio disappunto. E il bilancio finale è disastroso:

"Nessuno entra nel negozio e chiede un telefono Windows. [...] Nokia si è data una sfida doppia: ripristinare la propria credibilità in termini di produzione degli smartphone e avere successo con il Sistema Operativo Microsoft Windows, che tuttavia resta indietro rispetto al mercato. [...] Se il Lumia, con le medesime specifiche, fosse arrivato con Android e non con Windows, sarebbe stato molto più facile venderlo."

I problemi sollevati dai gestori del Vecchio Continente non sono pochi né di poco conto; innanzitutto il prezzo di commercializzazione sembra un tantino eccessivo, ma anche la durata della batteria appare largamente insufficiente, per non parlare del supporto ai clienti assolutamente inadeguato. La conclusione è semplice e tagliente: gli ultimi dispositivi di punta della Nokia non hanno speranza di scalfire le posizioni di Apple e Google.

Ciò si tradurrà in un ulteriore scossone per le azioni del colosso finlandese, che infatti sono state già declassate praticamente da tutti gli analisti. Le cose, ad ogni buon conto, dovrebbero migliorare nel corso dell'anno; secondo Moody's Nokia "verrà accettata dai mercati nel 2012" e ciò dovrebbe contribuire a fare di Windows la terza principale piattaforma mobile dopo iOS e Android.

  • shares
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: