Gartner: iPad continuerà a dominare su Android


Le vendite globali di tablet dovrebbero attestarsi su un totale di 118,9 milioni di unità per l'anno in corso, ma gran parte di queste resteranno saldamente nelle mani di Apple. Secondo Gartner, infatti, Android è destinato a restare indietro almeno fino al 2016.

Rispetto ai 60 milioni di tablet commercializzati nel 2011, quest'anno l'incremento dovrebbe toccare quota +98%. Se i numeri troveranno riscontro nella realtà, ciò significa che Apple piazzerà qualcosa come 73 milioni di iPad entro il prossimo dicembre, conquistando così almeno il 61,4% del market share; in lieve calo rispetto al 66,6% del 2011.

Tuttavia, ad Android non andrà granché bene; non nell'immediato, quanto meno. Le tavolette di Google infatti passeranno dai 17,3 milioni dell'anno scorso agli attuali 37,9 milioni, riuscendo così ad accaparrarsi un 32% del mercato contro il 3% del 2011. Grandi passi avanti, invece, sono attesi per il Kindle Fire di Amazon in seguito al debutto internazionale e qualcosa dovrebbe combinare anche Microsoft, per la quale si prevede il 4,1% di share grazie a Windows 8 e alla commercializzazione prevista di quasi 5 milioni di tablet dedicati al mondo enterprise.

Il problema, a dire di Gartner, sta principalmente nella scarsa attrattiva dell'ecosistema in sé: Google e i suoi partner in altre parole non hanno ancora trovato il giusto mix di hardware e servizi per rendere più appetibile l'offerta. Ma c'è anche da mettere in conto l'implementazione di diverse GPU che ha portato ad una pericolosa frammentazione della piattaforma, e che ha reso difficile la vita agli sviluppatori.

Per assistere ad una erosione del primato di Cupertino, occorrerà attendere quanto meno tre o quattro anni; dopo tale lasso di tempo il mercato dovrebbe esplodere con una richiesta di 369 milioni di tablet, e un market share per Apple e Google rispettivamente del 46% e 37%.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: