Yahoo vuole rimpiazzare Google come motore di ricerca di iOS

Yahoo scalpita per un posto d'onore su iPhone e iPad. E il 2015 potrebbe essere l'anno in cui questo sogno si avvera.

yahoo_al_posto_di_google


Google è da sempre il motore di ricerca di default di Safari mobile su iOS, ma quest'anno c'è una novità: il contratto di esclusiva che lega Mountain View ad Apple termina proprio 2015. E Yahoo non vede l'ora di scalzare l'avversaria per prenderne il posto.

Non è un segreto che Yahoo vorrebbe rubare il posto d'onore di Google sui dispositivi iOS; è da anni che si vocifera della cosa, ma ora i rumors si sono trasformati in un vero e proprio coming out.

Durate la presentazione degli ultimi risultati fiscali, il CEO di Yahoo Marissa Mayer ha esplicitato il proprio interesse nel diventare il motore di ricerca principale di Safari. "La piattaforma di Safari," ha dichiarato, "è in pratica uno degli accordi di ricerca più importanti -se non il più importante- al mondo. Noi lavoriamo nel campo della distribuzione della ricerca e chiunque in questo business ha bisogno di essere interessato all'accordo con Safari. Quelli di Safari sono tra gli utenti più appassionati e redditizi al mondo, e saremmo davvero felici di fornire loro i nostri servizi."

Di sicuro, ora che YouTube e Google Maps non sono più app di sistema, e soprattutto ora che Siri utilizza Bing per la ricerca online, Google non gode più dei favori di Cupertino; anzi, se potessero liquidarla senza compromettere l'esperienza utente, non ci penserebbero due volte.

Certo, ammesso che Apple sia propensa al cambiamento, bisogna valutare pure quanti utenti lasceranno le cose come stanno, e quanti configureranno l'iPhone per funzionare comunque con Google. Per Apple potrebbe rivelarsi un'arma a doppio taglio: potrebbe rischiare di regalare frotte d'utenti all'avversaria e pure a costo zero. In tutta onestà, se Yahoo diventasse il motore di ricerca di default in Safari, noi torneremmo senza ombra di dubbio a Google. Voi invece che fareste? Rispondete al sondaggio per farci un'idea del futuro che ci aspetta.

  • shares
  • Mail