Steve Jobs: un aneddoto sul film I Pirati della Silicon Valley per ricordarlo

Qui su Melablog abbiamo già avuto modo di parlarne più di una volta, ma in un giorno particolare come oggi la visione de I pirati della Silicon Valley può essere un modo per commemorare l'ex CEO di Apple - soprattutto nel caso in cui questo film-cult datato 1999 manchi tra il vostro elenco di pellicole visionate.

Nonostante non ci sia proprio l'accuratezza di una biografia nel senso stretto del termine (si tratta pur sempre di un film), Steve Wozniak ha più volte ripetuto l'affidabilità dei ritratti e degli eventi narrati, sebbene con qualche licenza. I Pirati della Silicon Valley ritrae con le loro forze e le loro debolezze le persone che hanno cambiato il mondo della tecnologia (e non solo), mostrate coi loro punti di forza e le loro immancabili debolezze.

Ma quello su cui vogliamo soffermarci oggi è un aneddoto documentato anche da YouTube (trovate il video qui sopra), avvenuto al Macworld Expo proprio nel 1999 tra Steve Jobs e l'attore che lo interpretava nel film: Noah Wyle (che all'epoca recitava anche nella serie TV E.R.). Wyle impersonò Jobs all'inizio del keynote, durante il quale a un certo puntò salto fuori il Jobs "originale" tra gli applausi del pubblico. Lo stesso Steve affermò di "aver invitato Wyle per mostrargli come agisco realmente, e in più perché è un miglior "me" di me", ricevendo da Noah la risposta "grazie, grazie, sono solo contento che tu non sia arrabbiato per il film". Ridendo, ecco ciò che Jobs invece disse:

"Cosa, io arrabbiato? Hey, è solo un film. Ma lo sai che se proprio vuoi aggiustare le cose puoi farmi ottenere una piccola parte in E.R."

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: