iMessage causa Il 30% dello Spam Mobile, e BlackBerry ne approfitta

Una nuova ricerca svela che il 30% dello Spam Mobile oramai passa per il protocollo iMessage di Apple. E BlackBerry ne ha subito approfittato per pubblicizzare la propria piattaforma.

bbm

I risultati di una recente inchiesta condotta da Cloudmark giungono ad una conclusione che lascia esterrefatti: il 30% di tutto lo Spam Mobile oramai viaggia su iMessage. Un po' perché iOS è molto diffuso, e un po' perché il protocollo Apple è disponibile su iPhone, iPad, iPod touch e Mac, il che lo rende estremamente accessibile per questo tipo di usi:

Quella fusione tra mondo mobile e Desktop rende facile per gli scammer scrivere uno script per Mac OS che mandi messaggi a tutti i tipi di dispositivi con la velocità consentita da Apple. "È praticamente il sogno proibito di ogni spammer" ha affermato Landesman. "Con quattro linee di codice, attraverso AppleScript, puoi dire al tuo Mac di inviare messaggi a chi desideri."

E a costo zero, aggiungiamo noi, che non guasta mai, senza contare che si può inoltrare pubblicità non solo a numeri di telefono, ma anche agli indirizzi mail, se sono collegati ad un account iCloud e abilitati. E così, con un post sul blog aziendale, BlackBerry ha sùbito colto la palla al balzo per pubblicizzare i livelli di sicurezza e privacy garantiti dal proprio protocollo di messaging BBM:

1. BBM è progettato per proteggere i suoi 85 milioni di utenti dagli spammer. iMessage funziona solo attraverso il numero di telefono o l'Apple ID. Chiunque possieda il tuo numero o Apple ID ti può inviare messaggi, che tu li voglia ricevere o meno. Con BBM, gli utenti hanno molto più controllo grazie al paradigma "invita e accetta." In altre parole, entrambe le parti devono mutualmente accettare di entrare nei propri contatti, per potersi inviare messaggi.
2. BBM ti da più controllo. Non c'è alcuno spam su BBM grazie ai sistemi di configurazione personalizzati. Gli utenti hanno il controllo della propria lista di contatti, e non esiste alcun modo per inviare un messaggio senza esservi prima inclusi. Non si può impedire a qualcuno di presentarsi a casa vostra, ma potete lasciare la porta chiusa. Con BBM, qualcuno può mandare la richiesta di inclusione nella vostra lista di contatti, ma voi non siete obbligati ad accettare.

Il che, in pratica, è la descrizione del 99% dei sistemi di messaggistica attuali, e il motivo per cui iMessage è tanto più facile e immediato da utilizzare rispetto a molte altre app, nel bene e nel male. E poi, più che con iMessage, la guerra è con i vari WhatsApp, Kik, WeChat e compagnia, che su App Store godono tutti di maggiore successo e visibilità.

Certo è che le critiche sono più che valide, e Apple dovrà prendere di petto la questione, prima che la faccenda le sfugga completamente di mano, con danni incalcolabili d'immagine e non solo (soprattutto negli USA, paese con la Class Action facile). Attendiamo trepidanti e fiduciosi.

Leggi anche: L'iPhone non è più innovativo, parola di BlackBerry

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: