Ancora rumors sulla TV HD di Apple


Sarà pure vero che il business primario di Apple è quello di vendere software con l'hardware intorno caratterizzato da ampi margini di guadagno e un'esperienza utente coesa e blindata, ma la possibilità che produca una TV ad alta definizione tutta sua non suona affatto peregrina. Ecco perché, stamattina, torna un auge il vecchio rumor dell'Internet HDTV con la mela sopra, in arrivo a dire di qualcuno entro la fine del 2011.

A dare il 'la' alla catena di indiscrezioni è Brian White, un analista di Ticonderoga Securities, secondo cui Cupertino avrebbe in cantiere una fantomatica smart TV pronta per un debutto perfino prima del 2012:

Le nostre ricerche suggeriscono che questa Smart TV andrebbe ben oltre la seconda generazione di Apple TV in miniatura da 99$ che la società ha rilasciato lo scorso autunno, ma sarebbe piuttosto un prodotto per consumatori costituito da una TV con tutti i fronzoli.

Si tratta di una notizia di cui si parla da anni, preannunciata a più riprese da Gene Munster di Piper Jaffray e molti suoi colleghi, solo che adesso Cupertino sembrerebbe "voler spingere sulla questione e accelerare il passo" rispetto a quanto originariamente pianificato:

La combinazione del potente ecosistema Apple, la sapienza nel design industriale, il marchio potente e la capacità di reinventare categorie di prodotto potrebbe fare di Apple una forza importante nel mondo delle TV, nei prossimi anni.


Certo, ci sono una serie di nuove problematiche che andranno affrontate. Spiegando per quale ragione Apple non commercializzerà mai una TV tutta sua, Marco Armeni scrive che le TV:

Rappresentano un mercato altamente competitivo e standardizzato con margini molto sottili e la maggior parte degli acquisti mossi in favore di chi possiede più feature.

E poi, aggiunge, occorre considerare che gli Apple Store spesso non hanno spazio sufficiente per prodotti tanto ingombranti e che probabilmente si renderà necessario creare un servizio di installazione ad hoc presso le abitazioni degli utenti, cosa che attualmente non esiste nel catalogo Apple. Eppure, negli store fisici capita spesso di vedere grosse TV LCD Samsung collegate alle Apple TV, e quanto all'installazione domestica -beh- è sufficiente renderla così semplice da risultare alla portata di tutti, e in questo a Cupertino sono notoriamente maestri. In realtà, così come è accaduto nel mondo della telefonia, lo spazio di manovra può essere creato reinventando da zero un prodotto, e non è un caso che, sottolinea qualcuno, il mercato dell'elettronica di consumo nel comparto TV somigli tanto a quello PC di 15 anni fa.

Ma se nonostante tutto credete che una TV con la mela non abbia ragione d'esistere, andatevi a scartabellare le tonnellate di articoli scritti da Ars Technica, Tuaw, ZDNet e molti altri sul perché Apple non avrebbe mai potuto/dovuto immettere sul mercato telefoni e tablet: Technologizer ne raccoglie una rosa piuttosto esaustiva e titola con sagacia "Dire che Apple non farà mai qualcosa è sempre pericoloso." A buon intenditor.

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: