Brand Apple in Italia, la Nutella batte la mela

Di solito le classifiche dell'importanza dei marchi si riferiscono sempre al mercato statunitense; stavolta, invece, ce n'è una tutta italiana e, sorpresa: la Nutella batte Apple.

nutella-apple

Nello studio annuale condotto da Millward Brown, Apple sembrava impossibile da scalzare, e invece stavolta ha ricevuto il ben servito da Google. Nella classifica BrandZ dei marchi più noti e influenti al mondo di quest'anno, infatti, il colosso di Mountain View si è sostituito a Cupertino guadagnandosi la prima posizione. La riconoscibilità del brand Apple è calata del 20% rispetto all'anno scorso, con un valore stimato di 147 miliardi di dollari contro i precedenti 185 miliardi.

Leggi: Apple VS. Google, la mela perde il primato per valore del brand

Parliamo però strettamente del mercato statunitense, che è molto diverso per grandezza e caratteristiche da quello italiano. E se vi state domandando come se la cava in Italia la mela, eccovi accontentati: basandosi su un campione di 2.000 persone, IPSOS ha decretato che nel 2014 Google, Ikea e perfino Nutella battono tutte Cupertino senza pietà.

Lo si legge in un articolo del Sole 24 Ore datato 22 maggio, in cui è riportato:

Si può misurare l'"influenza" di un brand? Secondo un'indagine IPSOS è possibile e applicando l'esercizio al mercato italiano vengono fuori risultati solo apparentemente banali. Perché se è vero che la classifica dei 10 top brand è dominata da Google, Microsoft, Samsung, Facebook -insomma i campione dei social media e della tecnologia digitale- spiccano, come un segnale incoraggiante, la sesta e la settima posizione di Parmigiano Reggiano e Nutella (addirittura avanti a un "mostro sacro" come Apple).

E basta uscire dalla top 10 per incorrere in altri brand familiari come Mulino Bianco e Barilla, ovvero il "patrimonio di riconoscibilità dell'industria italiana," quando quest'ultima non commette gaffe provinciali che portano gli utenti del mondo a boicottarle.

Leggi: Negli spot Barilla niente gay, "Siamo per la famiglia tradizionale" ma subito arrivano tante scuse.

La classifica dunque è così composta, con la mela in ottava posizione, umiliata dai suoi acerrimi nemici:


Ipsos Brand 2014


  • Google

  • Microsoft

  • Samsung

  • Facebook

  • Ikea

  • Parmigiano Reggiano

  • Nutella

  • Apple

  • eBay

  • Amazon

E voi che ne pensate: Siete d'accordo? Diteci la vostra nei commenti, sulla nostra pagina Facebook oppure su Twitter.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail