iMessage: dopo anni, il bug che ruba l'identità degli utenti è ancora lì

Un vecchissimo bug che affliggeva -e affligge- gli utenti iOS è ancora lì, e Apple in sostanza se ne lava le mani. Si tratta di una grave falla che permette di rubare l'identità altrui.

bug-ios-imessage

Nel lontano 2011, vi parlammo di un problema piuttosto seccante che colpiva gli utenti che avevano smarrito o rivenduto il proprio iPhone; il telefono in questione continuava a ricevere i messaggi come se niente fosse, anche in seguito ad una cancellazione remota. Ad oggi, il bug è ancora lì e a quanto pare, Apple non ha nessuna intenzione di risolverlo.

Leggi: Un bug di iMessage ruba l'identità dell'utente

Facciamo un esempio. L'utente sta per vendere il proprio iPhone, e diligentemente segue i nostri 5 consigli sulle cose da fare prima della vendita; eppure, il nuovo acquirente continua a ricevere gli iMessage indirizzati al precedente possessore. E la situazione nel frattempo è perfino peggiorata. Mettiamo poi il caso che l'utente originale sia passato ad Android con la propria SIM: gli iPhone dei suoi amici continueranno a mandare iMessage invece di SMS, che ovviamente verranno recapitati da Apple sul telefono sbagliato.

Questa è grossomodo la storia di Adam Pash, ex caporedattore di Lifehacker, e non è neppure la parte più sconcertante. Il fatto è che Apple conosce il difetto, eppure non sembra voglia o possa mettervi mano. E Il supporto tecnico conferma questa visione: "è un problema che hanno in molti" e nonostante le risorse dispiegate, "gli ingegneri non hanno la minima idea di come risolverla."

Nel frattempo, Apple ha completamente dirottato i miei messaggi di testo e la mia portabilità del numero telefonico (portabilità tra dispositivi, non tra network). Nessuno può risolvere questa cosa perché è un problema a livello di dispositivi, il che significa che le persone nella mia posizione non hanno alternativa: devono attendere che Apple capisca dov'è il problema. Il fatto è che Apple non offre alcun supporto pubblico sulla questione, o almeno io non sono riuscito a trovarlo (e vale la pena di ripetere che un supporto adeguato è disponibile solo dietro pagamento di 20 dollari per coloro che hanno cambiato dispositivi, e che quindi sono pure quelli più affetti da questo problema).

Curiosità: Un'app non ufficiale porta iMessage su Android

In teoria, la disabilitazione di iMessage prima della disattivazione dell'iPhone dovrebbe mettere al riparo dalla frustrazione che deriva da simili scenari, eppure questo non sempre accade. Quindi fate attenzione quando comprate o rivendete nel mercato dell'usato. E a voi è capitata mai una situazione simile? E cosa vi hanno detto al supporto tecnico? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti, sulla nostra pagina Facebook o su Twitter.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: