App Store, un terzo dei nuovi giochi sono cloni di Flappy Bird

Il fenomeno Flappy Bird non accenna ad esaurirsi. Un terzo di tutti i nuovi giochi lanciati su App Store di recente sono cloni.


Aggiornamento del 28 febbraio 2014, a cura di Giacomo Martiradonna.

Da quando Dong Nguyen ha ritirato Flappy Bird dall'App Store, sul Web è nata una frenesia virale che non accenna ad esaurirsi. C'è chi ha creato robot e versioni in cartoncino e plastica del gioco, e c'è chi si è messo a rivendere -a peso d'oro- il proprio iPhone 5c con Flappy Bird preinstallato. A un certo punto, Apple ha iniziato perfino a respingere le app che ne imitavano il nome, ma evidentemente ciò non è bastato ad arginare il fenomeno, tant'è che su 293 nuovi giochi lanciati su App Store nelle ultime 24 ore, ben 95 erano cloni spudorati.

Lo ha rivelato il Guardian in un interessante articolo

Oggi, lanciando il reader RSS, c'erano 293 nuovi giochi iOS rilasciati dalle 5 di ieri mattina. Dopo averli guardati tutti, ne ho identificato 95 evidentemente ispirati a Flappy Bird.
La maggior parte di questi sparirà senza lasciar traccia, ovviamente. Ma nel momento della stesura di questo articolo, quattro delle cinque app nella Top 5 gratuite dell'App Store USA ricadono nel genere Flappy: Flappy Wings, Hoppy Frog, Flying Cyrus - Wrecking Ball e Splashy Fish. In UK, queste quattro sono nella Top 10.

Cambiano i temi, le musiche e i personaggi principali, ma il gameplay è grossomodo sempre lo stesso. Ci sono moltissimi uccelli, ma anche floppy disk, gatti, spugne, unicorni, vermi, mattoni, maiali e perfino Justin Bibier, con tutti gli eccessi del caso. In Flappy Beard Hipster Quest, per esempio, dovete muovere un tizio barbuto tra le lattine di birra, mentre in Buffalo Wings sposterete un bufalo salterino tra delle pareti di mattoni rossi. E voi? Quale clone di Flappy Bird preferite? Parliamone assieme nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

Flappy Bird, iTunes App Store respinge le app che ne imitano il nome


Nelle ultime settimane il fenomeno mediatico che ruota attorno a Flappy Bird si è ingigantito a dismisura e, nonostante i numerosi risvolti della vicenda che hanno portato all'allontanamento del gioco dagli store, sembra che il gioco continui ostinatamente ad attrarre l'attenzione del pubblico.
Flappy Bird screenshot
Non si tratta direttamente di Flappy Bird, questa volta, i protagonisti della vicenda sono bensì l'App Store di iTunes e tutti i pretendenti che sperano di occupare il trono del defunto videogame di Nguyen. Secondo quanto riportato da TechCrunch gli operatori Apple stanno infatti respingendo le istanze di tutti gli sviluppatori che hanno presentato allo Store un'app il cui nome contiene la parola “flappy” o che comunque imiti in qualche modo il nome del sopraccitato videogame.

Le ragioni si rifanno alle guide linea per le review dell'App Store:

22.2 App che contengono raffigurazioni false, fraudolente o fuorvianti verranno respinte.
22.2 Abbiamo riscontrato che la tua app, e/o i suoi metadata, ospitano contenuti che potrebbero essere fuorvianti per gli utenti, fattore non conforme alle App Store Review Guidelines. Abbiamo riscontrato che il nome della tua app cerca di far leva su quello di un'app popolare.

Naturalmente l'intento è quello di evitare lo sciacallaggio informatico legato all'inusitata popolarità di Flappy Bird e di scongiurare l'ammassarsi di centinaia di app con lo stesso nome nell'App Store, scelta condivisa anche da Google per il suo Play Store.

Come fa notare però Ken Carpenter, designer per Mind Juice Media e creatore dell'app da poco respinta “Flappy Dragon”, esistono già numerosissimi software che riportano nomi simili e che occupano le prime posizioni nella classifica dello store, cosa che potrebbe creare un senso di disparità di trattamento tra gli sviluppatori.

  • shares
  • Mail