iWatch: Apple assume Michael O'Reilly, esperto nel sensore medico

Apple ha assunto un'altra figura di spicco nel campo dei dispositivi medici, Michael O'Reilly, che probabilmente lavorerà ad iWatch.

Michael O'Reilly, ex Chief Medical Officer e EVP of Medical Affairs presso Masimo Corporation, è entrato ufficialmente nelle falangi di Cupertino, probabilmente per lavorare al vociferato progetto di smartwatch ribattezzato dalla Rete iWatch. La notizia era inizialmente trapelata su MobiHealthNews, e di lì a poco ha iniziato a circolare anche sui siti Apple-centrici che l'hanno contattato: la risposta, tuttavia, è stata che "non poteva confermare né smentire la notizia."

Presso Masimo, O'Reilly ha sviluppato diversi dispositivi ultra-tecnologici e non invasivi per calcolare l'ossimetria, ovvero la saturazione in ossigeno dell'emoglobina del sangue arterioso espressa in valori percentuali. A lui si deve l'iSpO2 Pulse, un ossimetro in grado di connettersi all'iPhone e visualizzare i risultati di saturazione dell'ossigeno e battito cardiaco attraverso un'apposita applicazione. È il gingillo che vedete nel filmato in cima al post.

Ma Michael O'Reilly non è il primo esperto nel settore che piomba misteriosamente a Cupertino. Negli ultimi tempi, diverse importanti personalità provenienti da AccuVein, C8 MediSensors e Senseonics, e specializzate in sensori biometrici, sono state assunte dalla mela per intraprendere un nuovo progetto. Il che lascia supporre che iWatch sarà pesantemente focalizzato sul monitoraggio della salute dell'utente, e che includerà quasi certamente un pedometro ed un cardiografo. Oltre a tutto il resto, si intende.

  • shares
  • Mail