iBook l'anello mancante tra iPad e MacBook

Nel 2014 Apple potrebbe lanciare un nuovo dispositivo iOS con display da 13 pollici

Il nuovo processore A7, basato sull'architettura ARM a 64 bit, introdotto da Apple sul nuovo iPhone 5s ha lasciato tutti di stucco, poiché gli esperti del settore si aspettavano un simile prodotto solo nel corso del 2014, ma soprattutto non si aspettavano che venisse montato su uno smartphone.

Il fatto che Apple sia quindi riuscita a produrre in volumi molto elevati un processore ARM a 64 bit apre la strada a tutta una serie di nuovi dispositivi di cui da tempo si mormora, come ad esempio una sorta di MacBook Air dotato di processore ARM, sul quale pare che Apple stia lavorando da diversi anni.

Secondo Ben A. Reitzes, analista di Barclays Capital, Apple sarebbe pronta a far evolvere l'ecosistema di iOS portandolo su dispositivi più grandi degli attuali, in grado addirittura di rimpiazzare i MacBook Air di fascia più bassa.

Il sospetto è che Apple abbia deciso di lanciare il processore Apple A7 sul nuovo iPhone 5s per permettere agli sviluppatori di adeguare le proprie applicazioni alla nuova architettura a 64 bit, in modo da avere pronto un parco di applicazioni in grado di sfruttare a pieno le potenzialità offerte da questo genere di processori.

Da tempo si mormora che Apple stia lavorando ad un grosso iPad con display da 13 pollici, ma potrebbe trattarsi anche di un Ultrabook convertibile, dotato di una speciale cerniera che permette alla tastiera di ruotare di 360° per trasformarsi in un tablet, come ad esempio il Lenovo Yoga.

Per un simile prodotto, una sorta di ibrido tra un iPad ed un MacBook, Apple non dovrebbe inventarsi neanche un nuovo nome, basterebbe rispolverare il glorioso iBook.

  • shares
  • Mail