iPhone 5S con motion tracking e processore A7 31% più veloce

Il nuovo processore Apple A7 del prossimo iPhone 5S sarà il 31% più veloce dell'Apple A6 dell'iPhone 5

Clayton Morris di Fox News ha cinguettato su Twitter alcune indiscrezioni sull'hardware del prossimo iPhone 5S rivelate da misteriose fonti.

Secondo queste indiscrezioni il nuovo processore Apple A7 dovrebbe essere il 31% più veloce dell'Apple A6, una potenza di calcolo che renderà il nuovo iPhone 5S più veloce e potente dell'attuale iPhone 5, nonostante siano del tutto simili esteriormente.

Altre indiscrezioni sostengono che Apple stia testando dei prototipi di processore A7 basati sull'architettura ARM 8 a 64 bit, ma non è sicuro che questi vengano adottati nei nuovi iPhone 5S, poiché i tempi potrebbero non essere ancora maturi. Da tempo si parla infatti di nuovi processori ARM a 64 bit, ma secondo diverse fonti questi saranno disponibili sono nel corso del 2014.

Nel secondo tweet Morris parla di un interessante upgrade per la fotocamera posteriore dell'iPhone 5S, anche se non specifica di cosa si possa trattare.

Più interessante la parte del tweet nel quale parla di un chip separato dedicato al motion tracking, una funzionalità che permette di seguire i gesti dell'utente senza che questo tocchi il touchscreen.

Apple potrebbe quindi aver deciso di introdurre nell'iPhone 5S una funzionalità simile a quella che Samgung ha integrato nel Galaxy S4, che permette di impartire alcuni comandi con il semplice movimento del viso o degli occhi.

  • shares
  • Mail