Contrabbandiere di iPhone arrestato in Cina, ne aveva 66 attaccati addosso

Arrestato con 66 iPhone attaccati sulla pelle, dopo aver provato a contrabbandare lo smartphone da Hong Kong alla Cina.

66 iPhone appiccicati addosso per tentare di contrabbandare gli smartphone in Cina. Al contrabbandiere di turno, però, è andata male, ed è stato beccato al confine tra Hong Kong e Shenzhen con le prove direttamente attaccate sul proprio corpo.

Nonostante iPhone sia regolarmente disponibile in Cina, le tasse e le restrizioni applicate allo smartphone di Apple nella nazione asiatica lo rendono oggetto anche di una fiorente attività di contrabbando, oltre naturalmente al prezzo superiore a quello con cui il telefono viene venduto a Hong Kong. Nonostante quest'ultima faccia regolarmente parte della Cina, infatti, le sue condizioni politiche la rendono un luogo dove reperire materiale elettronico a basso costo.

Proprio la frontiera di Luohu sarebbe tra i percorsi preferiti dai contrabbandieri, come nel caso della persona arrestata stavolta dopo aver attirato l'attenzione per aver cercato di evitare in tutti i modi i contatti con gli ispettori di dogana. A riprova della forte attività di contrabbando di iPhone, dopo neanche 5 minuti dall'arresto dell'uomo con 66 iPhone, un altro contrabbandiere sarebbe stato arrestato, stavolta però con "soli" 16 iPhone attaccati addosso.

Via | Intomobile.com

  • shares
  • Mail