iWatch, Apple acquisisce Passif Semiconductor

I chip a basso consumo come quelli di Passif Semiconductor sono indispensabili per un iWatch

La blogger Jessica Lessin ha rivelato che Apple ha acquisito Passif Semiconductor, una piccola azienda della Silicon Valley specializzata nella produzione di piccoli chip a basso consumo.

In particolare Passif Semiconductor ha progettato dei chip di comunicazione compatibili con il nuovo standard Bluetooth LE a basso consumo, ideale per piccoli dispositivi indossabili, come bracciali per il fitness con sensori biometrici e smartwatch.

Il maggiore problema di un dispositivo indossabile è infatti l'autonomia, poiché date le piccole dimensioni non c'è spazio per ospitare all'interno una batteria di grande capacità. Gli smartwatch hanno tipicamente l'autonomia di un giorno se utilizzati in modo intenso e di un paio di giorni se utilizzati moderatamente.

Amy Besette, portavoce di Apple, ha confermato l'acquisizione di Passif Semiconductor, senza però rivelare ulteriori dettagli, ma è assai probabile che Apple sia interessata a questi chip per realizzare il cosiddetto iWatch.

Ultimamente Apple sta acquisendo diverse aziende specializzate nella progettazione e nella realizzazione di piccoli dispositivi e se non ci riesce assume direttamente i dipendenti di queste società, come è avvenuto recentemente con alcune aziende specializzate nella produzione di sensori biometrici, altro componente chiave dello smartwatch della Mela.

Tutti questi indizi confermano l'interesse di Apple nella realizzazione di questo fantomatico iWatch, che però è ancora in fase di progettazione, per cui non lo vedremo in vendita prima di un anno.

  • shares
  • Mail