Giro di vite contro le applicazioni per iPhone più "spinte"












Oggi App Store si sarà anche aperto a 13 nuovi paesi, ma minaccia di chiudersi a molte applicazioni. Più o meno tutte quelle app per iPhone, contenenti riferimenti sessuali appena meno espliciti di quelle già bandite precedentemente, saranno cancellate da App Store.

Almeno, questo è quello che sostiene TechCrunch, che si è visto inoltrare una mail proprio da uno sviluppatore a rischio espulsione, il quale ne aveva ricevuta una da Apple, molto esplicita.

Certo il nome dell'app in questione non depone molto bene in favore dello sviluppatore: Wobble iBoobs. Il contenuto, invece, è molto più tranquillizzante. Si tratta infatti di un'applicazione il cui compito è creare delle superfici rimbalzanti in qualunque parte di una foto da voi caricata. Una soluzione di compromesso per lo sviluppatore, in questo caso molto originale, sarebbe stata quella di cercare un nome meno ammiccante per la sua creatura.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: