iPad mini Retina, lancio ritardato per non cannibalizzare iPad?

iPad mini Retina può far diminuire le vendite di iPad? In Apple qualcuno ne sarebbe convinto, spingendo per il lancio del nuovo tablet nel 2014.

Sull'arrivo di iPad mini Retina nel 2014 si parla ormai da diversi giorni, citando come presunto motivo i problemi di autonomia legati all’utilizzo di un processore più potente e di un display più esigente in termini di energia. Ma in quel di Cupertino, potrebbero esserci altri motivi per ritardare il lancio di iPad mini Retina.

Ne parla Digitimes, secondo cui attualmente all'interno di Apple si starebbe dibattendo sull'uso del display Retina all'interno di iPad mini di prossima generazione, non tanto per i sopra citati problemi di autonomia, ma per evitare che il dispositivo cannibalizzi iPad, causando così un'ulteriore diminuzione nelle vendite del tablet da 9,7 pollici.

Considerando i dati dell'ultimo trimestre pubblicati da Apple, la nuova voce di corridoio sembrerebbe avere un senso: se nello stesso periodo dello scorso anno sono infatti stati venduti 17 milioni di iPad, la quota di tablet venduti da Apple nello stesso periodo del 2013 è invece sceso a 14,6 milioni.

Dal punto di vista produttivo, invece, Apple sarebbe al momento divisa tra i produttori che spingono per diverse tecnologie per la realizzazione del pannello posteriore del display: da una parte Sharp con la tecnologia Oxide TFT e dall'altra LG e Samsung con LTPS.

Via | Bgr.com

  • shares
  • Mail