iPhone 5 smarrito: La polizia conferma di aver aiutato Apple


Il caso dell'iPhone 5 smarrito da un dipendente Apple nel locale Cava 22 di San Francisco ha subito nelle ultime ore un'evoluzione tale da rendere tutta la storia clamorosamente veritiera.

Inizialmente il dipartimento di polizia di San Francisco aveva affermato di non aver nessuna indagine in corso su questo caso, lasciando quindi intendere di essere completamente all'oscuro della vicenda.

Il ragazzo che ha subito la perquisizione approfondita del proprio appartamento, della propria auto e persino del proprio computer, ha però ribadito di aver ricevuto la visita di sei persone vestite da agenti della polizia. Da qui è scaturita l'ipotesi che Apple abbia utilizzato degli investigatori che indossavano uniformi della polizia, un reato che in California è punito con un anno di reclusione.

Colpo di scena finale, il portavoce del dipartimento di polizia di San Francisco ha dichiarato che tre o quattro agenti hanno accompagnato due persone della sicurezza Apple in una inusuale ricerca. Gli agenti infatti sarebbero rimasti fuori dall'appartamento di Sergio Calderón, un ventiduenne residente a Bernal Heights, mentre i dipendenti Apple avrebbero eseguito le perquisizioni con il benestare del ragazzo.

Riuscirà Apple a recuperare il prototipo di iPhone 5 prima che arrivi nelle mani di qualcuno disposto a pubblicare le relative immagini ?

[via sfweekly]

  • shares
  • +1
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: