Safari 15, il nuovo design è controintuitivo

Il nuovo design di Safari 15 è difficile da capire e porta alla chiusura involontaria dei tab. È ora di sollevare il problema.

Parliamo di

L’ultima versione del browser Apple, Safari 15, porta in dote diverse novità sopra e sotto al cofano, soprattutto per quanto concerne interfaccia grafica e usabilità. Ma il nuovo design sta creando un misto di frustrazione e fastidio tra gli utenti: è scomodo, e poco intuitivo. È giunta l’ora di sollevare la questione.

Tra le novità di Safari 15 c’è:

  • Barra dei pannelli più essenziale: La barra dei pannelli è stata ridisegnata per occupare meno spazio e cambia colore in base al sito che stai visitando, lasciando alla pagina web tutto lo spazio fino ai bordi della finestra. Il campo di ricerca intelligente ora vive fianco a fianco con i nuovi pannelli mobili, e i pulsanti sono confluiti nel menu Altro: per usare le potenti funzioni di Safari ti basta un clic sul pannello.
  • Nuove protezioni per la privacy: Ora il sistema anti-tracciamento intelligente impedisce ai tracker di usare il tuo indirizzo IP per profilarti.
  • Passaggio all’HTTPS: Quando per un sito web è disponibile il protocollo HTTPS, Safari lo usa in automatico.
  • Pagina iniziale personalizzabile: Modifica la tua pagina iniziale come più ti piace. Puoi impostare un’immagine come sfondo e scegliere nuove sezioni da visualizzare, tra cui “Resoconto sulla privacy”, “Suggerimenti di Siri” e “Condivisi con te”. E il tuo personalissimo Safari sarà uguale su tutti i tuoi dispositivi.
  • Gruppi di pannelli: Salva e organizza i tuoi pannelli come ti è più comodo. Scegli un nome per ogni gruppo, modificali e passa da uno all’altro a seconda di quello che ti serve in quel momento. E se trascini un gruppo dentro a un’email, tutti i link appariranno in un elenco facile da condividere. I gruppi di pannelli si sincronizzano su tutti i tuoi dispositivi Apple, così puoi riprendere la navigazione quando e dove vuoi.

Il Problema dell’Interfaccia

Le scelte coraggiose di Apple in materia di design sono sempre gradite; spesso, gli utenti danno per scontato di fare qualcosa in un certo modo solo perché si è sempre fatto così. E qualunque cambiamento, se positivo, è assolutamente ben accetto. Ma stavolta la questione non può essere risolta parlando di indolenza dell’utente medio o di curva d’apprendimento; c’è qualcosa nel design di Safari 15 che non funziona.

Con Safari 15, il tab attivo era sempre indicato da un colore più luminoso che riprendeva il colore dell’interfaccia nel suo complesso; i tab non attivi, invece, erano più scuri. Ciò ha senso dal punto di vista dell’usabilità, perché un colore più acceso attira maggiormente la vista.

Con Safari 15, invece, accade l’esatto opposto: i nuovi tab con design a pulsante arrotondato sono scuri quando sono attivi, e chiari quando non sono in uso. “Questo design è controintuitivo” spiega John Gruber in un thread su Reddit che è stato già votato oltre 1,1 mila volte. “Che senso ha, a prescindere dalle impostazioni, che il tab attivo abbia colori meno contrastati tra il titolo del tab e lo sfondo rispetto al tab in background? I tab attivi dovrebbe essere sempre quelli che spiccano.” Il che è esattamente quello che succede in tutte le altre app di sistema, incluso il Finder.

Tab attivo del Finder: è chiaro.Tab attivo del Finder: è chiaro. Quello inattivo, a sinistra, è scuro.

Dunque, in Safari 15 non è mai chiaro quale sia il tab effettivamente aperto, né si capisce quale sia l’ordine dei tab nella barra. Risultato: perdite di tempo, e chiusura del tab sbagliato. E la brutta notizia è che Apple non ha previsto alcune opzione per poter ripristinare il sistema di colori precedente, neppure nelle prossime Beta di macOS.

E in Modalità Scura l’ambiguità è perfino peggiore. Sapreste dire a colpo d’occhio qual è il tab attivo qui? Noi no, francamente:

E voi cosa pensate della nuova interfaccia di Safari? Parliamone nei commenti, su Twitter o sulla nostra pagina Facebook.

Ti potrebbe interessare