macOS 11.3, Rosetta 2 rimossa dai Mac M1 “in alcuni paesi”

Rosetta 2, il software che consente ai Mac M1 di far girare app Intel, potrebbe essere rimossa “in alcuni paesi” con macOS 11.3.

Parliamo di

Rosetta 2, il sostrato software che permette ai Mac M1 di far girare in emulazione le app scritte per Intel, potrebbe essere rimosso con l’aggiornamento a macOS 11.3. Ed è mistero sulle ragioni che possano portare Apple a questa mossa suicida.

Cos’è Rosetta 2

Rosetta 2

In attesa che la transizione da Intel ad ARM si completi, tra un paio d’anni, Apple si è trovata col grosso problema dell’incompatibilità software. A parte il sistema operativo e le applicazioni di Cupertino, infatti, la maggior parte delle app in circolazione sono ancora scritte per Intel.

Ecco perché la mela ha dovuto creare un emulatore in grado di avviare app Intel su Mac ARM, chiamato per l’appunto Rosetta 2. Il funzionamento tuttavia è diverso dal primo Rosetta, quello che permetteva a MacOS X 10.4 Tiger di far girare app PowerPC sotto i processori Intel nel lontano 2005. Al tempo, infatti, il codice PowerPC veniva convertito al volo ad ogni esecuzione, portando a prestazioni molto omogenee ogni volta; stavolta invece Rosetta 2 non si limita a convertire soltanto il software, ma ne crea una vera e propria versione per ARM che salva e tiene in caldo per il futuro. E questa è la ragione per cui, al primo avvio, le app Intel su Mac M1 ci mettono anche 20 secondi per avviarsi; ogni caricamento successivo, invece, va molto meglio.

Rosetta 2 Rimossa?

Rosetta 2 Rimossa

Uno sviluppatore si è accorto che, all’interno della terza Beta di macOS 11.3 ci sono alcune diciture piuttosto sibilline e preoccupanti che, tradotte nella nostra lingua, recitano:

“Rosetta sarò rimossa dopo l’installazione di questo aggiornamento.”

Oppure anche:

“Rosetta non è più disponibile in questa ragione. Le applicazioni che hanno bisogno di Rosetta cesseranno di avviarsi.”

Al momento non conosciamo le ragioni di questo colossale autogol, né quali siano i paesi in cui il software non sarà più disponibile; dunque aspettiamo a disperare, perché magari la cosa non riguarda l’Italia. In attesa che Apple pubblichi i dovuti chiarimenti, l’unico elemento che ci viene in mente è che ci siano problemi di copyright o ragioni legali per questo impasse. Una cosa è certa: senza Rosetta 2 che fa da ponte tra il mondo Intel e quello ARM, i nuovi Mac M1 diventano dei costosissimi oggetti di arredo.

Acquista Mac M1 a rate su Amazon

Pagamenti Rateali Amazon

(Non tutti i clienti Amazon possono beneficiare del rateo a tasso 0. Consulta il rivenditore per saperne di più.)

MacBook Air 13″ con M1

MacBook Air 2020 con processore M1

 

MacBook Pro 13″ con M1

MacBook Pro 13" 2020 con M1

 

Mac mini 2020 con M1

Mac mini 2020 con M1

Non lasciatevi scoraggiare dalle eventuali difficoltà di approvvigionamento del modello che vi interessava: aggiungetelo al carrello e ordinatelo anche se non è disponibile o se la consegna è lontana nel tempo. La logistica di Amazon è molto rapida, e ragionevolmente entro qualche giorno la spedizione partirà, dando a voi la precedenza. In alternativa, fate clic su “Iscriviti” per sapere tempestivamente quando tornerà disponibile; e comunque, se lo trovate altrove potete sempre annullare l’ordine.

Qui di seguito trovate alcuni approfondimenti sui Mac ARM:

Ti potrebbe interessare