iPhone SE 2022 vs Android: un confronto sfacciatamente di parte

Un confronto tra il nuovo iPhone SE e gli Android da 500€ non ha molto senso. Ma noi lo faremo comunque, senza filtri.

Parliamo di

Il nuovo iPhone SE è un piccolo gioiello di potenza. A vederlo da fuori sembra sempre il solito dispositivo di sei anni fa: ci sono i bordi spessi, e c’è ancora il vetusto pulsante Home, senza contare il piccolo display Retina da 4,7″ e l’assenza del MagSafe. In compenso nel suo petto batte un core di A15 Bionic, lo stesso processore di iPhone 13 Pro, e scusate se è poco.

Ciò permette a Cupertino di tenere bassi i prezzi -si parte da 529€ per l’entry level- e di fornire uno smartphone dall’aspetto rassicurante e tutto sommato a prova di futuro, grazie alle prestazioni che garantisce. Non sappiamo con precisione quanti aggiornamenti di iOS supporterà, ma se l’iPhone SE del 2016 riesce a far girare iOS 15, le prospettive da questo punto di vista sono rosee.

Anche perché, sul versante Android, tre o quattro anni di aggiornamento sono considerati un trionfo del produttore; ma è poca roba in confronto al supporto che riceve l’utente medio Apple.

iPhone SE vs. Android

Un confronto diretto con gli Android da 500€ non è molto sensato, ma comunque interessante. A scorrere le caratteristiche hardware, iPhone SE sembra la pecora nera della classe. Tutti i prodotti alternativi, sulla carta, hanno processori più agguerriti, batterie più capienti, RAM più generose, fotocamere dalle mille virtù. L’impressione, come al solito, è che un Samsung Galaxy A52 5G o un Google Pixel 5A offrano semplicemente “di più” a parità di prezzo.

Il Galaxy A52 e il Moto Edge, per esempio, includono una feature che nel mondo iPhone ritroviamo solo sui modelli di punta, ovvero il refresh rate da 120Hz o 144Hz che garantisce animazioni più fluide. Mentre il Pixel 5A, per pochi Euro in più, garantisce uno schermo OLED più ampio e una fotocamera più che decente.

Tutte cose meravigliose, ma con un grossissimo difetto: Android.

Chi sceglie Apple lo fa per l’integrazione dell’ecosistema, e per l’ottimizzazione del software che consente di sfruttare meglio le risorse esistenti. Il che spesso si traduce in un’esperienza complessivamente migliore a fronte di hardware nominalmente inferiore.

Poi per carità, ci sono anche le esigenze personali. Ad esempio, il Samsung Galaxy A42 5G è uno dei pochi nel suo range di prezzo a includere anche la connettività 5G mmwave, quella che sprigiona le velocità potenziale massime del protocollo. Ma è davvero così importante, considerata la copertura a macchia di leopardo dei gestori? O per meglio dire: basterebbe questo a convincere un utente ad abbandonare iPhone e passare ad Android?

La risposta varia da persona a persona. Ma se chiedete a noi, diremmo di no.

Confronto Specifiche Tecniche

Specifiche iPhone SE 2022 Samsung Galaxy A52S Xiaomi 11T Realme GT 2 Neo
Display 4,7″ LCD 6,5″ AMOLED 6,67″ IPS LCD 6,62 ” SuperAMOLED
Risoluzione 1334 x 750 2400 x 1080 1080 x 2400 1080 x 2400
Densità pixel 326 PPI 405 PPI 403 PPI 399 PPI
Refresh rate 60 Hz 120 Hz 120 Hz 120 Hz
Processore Apple A15 Bionic Snapdragon 778G Mediatek Dimensity 1200 Snapdragon 870 5G
RAM 4 GB 6 GB 8 GB 8 GB / 12 GB
Archiviazione 64 GB / 128 GB / 256 GB 128 GB 128 GB / 256 GB 128 GB / 256 GB
Memoria espandibile No Sì, fino a 1TB via microSD No No
Batteria N/D 4.500 mAh 5.000 mAh 5.000 mAh
Ricarica wireless Sì (no MagSafe) No No No
Fotocamere posteriori 12 MP (f/1.8, OIS) 64 MP, (f/1.8, OIS)

/

12 MP, (f/2.2, grandangolo)

/

5 MP (f/2.4, macro)

/ 5 MP (f/2.4, profondità)

108 MP (f/1.8, OIS)
/
8 MP (f/2.2, grandangolo)
/

5 MP (f2.4, macro)

64 MP (f/1.8)
/
8 MP (f/2.3, grandangolo)
/

2 MP (f2.4, macro)

Fotocamera anteriore 7 MP (f/2.2) 32 MP (f/2.2 16 MP (f/2.45) 16 MP (f/2.5)
Supporto 5G sub-6 GHz sub-6 GHz sub-6 GHz sub-6 GHz
Resistenza a liquidi e polvere IP67 IP67 No No
Sensori biometrici Lettore di impronte (Touch ID) Lettore di impronte sul display Lettore di impronte sul display Lettore di impronte sul display
Dual SIM No Sì (nanoSIM + nanoSIM) Sì (nanoSIM + nanoSIM) Sì (nanoSIM + nanoSIM)
Porte disponibili Lightning USB-C, jack audio USB-C, porta infrarossi USB-C
Dimensioni (mm) 138,4 x 67,3 x 7,3 159.9 x 75.1 x 8.4 164,1 × 76,9 × 8,8 162.9 × 75.8 × 8.6
Peso (g) 144 189 203 200
Prezzo di partenza 529 € 469 € 549 € 449 €

Un Acquisto sulla Fiducia?

E intendiamoci, facciamo queste considerazioni senza aver ancora toccato con mano il nuovo iPhone SE. Presto sul Web compariranno i primi benchmark e le video-recensioni, ma è probabile che confermeranno quanto detto. Il che non significa essere ciecamente di parte, ma solo che Apple gode di una reputazione che ha un valore, che è spendibile e che crea fiducia.

E questo non lo diciamo noi, ma gli analisti di J.P. Morgan, secondo cui iPhone SE potrebbe rubare ad Android la bellezza di un miliardo e mezzo di utenti in pochi mesi, ai danni soprattutto di Samsung e BBK Electronics (quelli di OnePlus, OPPO, iQOO e Vivo).

Parliamo di milioni e milioni di persone che acquistano un prodotto a scatola chiusa, fiduciose del fatto che sarà nettamente migliore del predecessore e adeguato agli usi moderni. Quale altro produttore può intestarsi un primato simile?

iPhone SE 2022 parte da €529 per il modello da 64 GB. Quello da 128GB ha un costo di €579, mentre il taglio con 256 GB di storage arriva a €699. I preordini sono partiti l’11 marzo, con disponibilità in negozio prevista a partire dal 18 marzo. Su Amazon è già disponibile.

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.