Apple Store: ecco quando Apple ripara, e quando dà un Rigenerato

Da oggi, gli Apple Store sono autorizzati a riparare alcuni tipi di problemi di iPhone 12 senza sostituire il dispositivo con un rigenerato.

Parliamo di

Aggiornamento dell’11 marzo 2021

È la domanda che si fanno tutti quelli che, prima o poi, passano per l’assistenza in Apple Store: “il mio iPhone verrà riparato così com’è o mi verrà rifilato il solito rigenerato?” La buona notizia è che, a partire dal mese scorso, per alcuni tipi di problemi relativi ad iPhone 12 e iPhone 12 mini Apple autorizzava la riparazione in loco, senza necessità di sostituire l’unità difettosa. Ora la medesima novità riguarda anche iPhone 12 Pro e Pro Max.

Riparazione o Rigenerato?

Apple Store: ecco quando Apple ripara, e quando dà un Rigenerato

È la croce e delizia degli utenti. La maggior parte degli interventi di assistenza infatti richiede spesso di spedire in Olanda il dispositivo, nei centri Apple, con tutte le tempistiche del caso. Avere un rigenerato già pronto all’uso in Apple Store, invece permette di evitare al cliente tutta la trafila, e di farlo uscire dal negozio con un telefono in mano. “Ogni prodotto ricondizionato certificato Apple” spiega la mela, “viene sottoposto a un rigoroso processo di ricondizionamento e deve superare gli stessi test funzionali dei nuovi prodotti Apple. Il tuo dispositivo ricondizionato sarà davvero “come nuovo.”” Una soluzione che però scontenta quelli che invece vorrebbero poter tenere il proprio iPhone.

A partire dal 23 febbraio 2021, comunque, le cose sono cambiate, almeno per una piccola fascia di utenza. Fino ad oggi, se il cliente si presentava in Apple Store con un iPhone 12 o 12 mini che non può essere acceso o che ha problemi alla scheda logica, al Face ID o danni fisici alla scocca, la riparazione avveniva sul medesimo dispositivo. Niente sostituzione. E ora la medesima novità riguarda tutta la linea iPhone 12, inclusi i Pro e Pro Max.

Merito dei “Sistemi Retro-iPhone” di cui sono stati dotati tutti gli Apple Store e gli Apple Premium Reseller; si tratta di un blocco unico che include scocca posteriore e tutti i suoi componenti inclusi batteria, bobina a induzione, Taptic Engine, sistema Face ID e così via; in pratica resta esclusa solo la fotocamera posteriore.

Riparazioni Supportate

Pertanto, si qualificano per l’intervento in loco senza sostituzione tutte le riparazioni di iPhone 12, iPhone 12 mini, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max che hanno a che vedere con batteria, scocca incrinata, Face ID, ricarica a induzione, vibrazione e così via. Se invece il problema risiede nel display o nella fotocamera posteriore, sarà comunque necessario spedire il prodotto ai centri specializzati, e dunque verrà proposto un ricondizionato sostitutivo.

Leggi anche:

Ti potrebbe interessare