‘Documenti e dati di iCloud’ dal 2022 sarà integrato in ‘iCloud Drive’

Il vecchio servizio ‘Documenti e dati di iCloud’ andrà presto in pensione e, dal 2022, sarà integrato in ‘iCloud Drive’.

A partire da maggio dell’anno prossimo, il vecchio servizio ‘Documenti e dati di iCloud’ andrà ufficialmente in pensione, per essere inglobato in iCloud Drive. Lo rivela un documento di supporto pubblicato sul sito ufficiale Apple.

Leggi anche: iCloud Drive: Condividere lo stesso piano con i membri della famiglia

Di fondo, ‘Documenti e dati di iCloud’ e ‘iCloud Drive’ fanno grossomodo la stessa cosa: servono per conservare i dati delle applicazioni sul Cloud, e renderli accessibili su tutti i propri dispositivi e computer. Tuttavia, iCloud Drive è più recente, e garantisce la compatibilità con tutte le ultime tecnologie Apple, oltreché un accesso unificato e un’interfaccia più coerente e moderna attraverso l‘app File.

Per cui, gli utenti che ancora utilizzassero il vecchio sistema ‘Documenti e dati di iCloud’ dovranno prepararsi alla migrazione automatica dei loro account verso iCloud Drive‌:

“A maggio 2022, Documenti e dati di iCloud, il nostro servizio di sincronizzazione dei documenti legacy, verrà interrotto e completamente sostituito da iCloud Drive. Se usi Documenti e dati di iCloud, dopo questa data il tuo account verrà trasferito su iCloud Drive.

Se usi il servizio Documenti e dati di iCloud, devi configurare iCloud Drive usando i passaggi seguenti per vedere i tuoi file. L’aggiornamento ad iCloud Drive non modifica la quantità di spazio di archiviazione utilizzato dai file salvati in iCloud.”

iCloud Drive: Cos’è e Come Attivarlo

iCloud Drive: Cos'è e Come Attivarlo

Originariamente lanciato nel 2014, iCloud Drive permette agli utenti di archiviare, accedere e condividere file con amici, colleghi e familiari. I documenti archiviati in iCloud Drive rimangono aggiornati su tutti i dispositivi legati dal medesimo Apple ID, e risultano accessibili da iPhone, iPad, iPod touch, Mac o PC e su iCloud.com.

Per accedere ai file contenuti di iCloud è necessario iOS 8 o versioni successive, Mac con OS X Yosemite o versioni successive, un PC Windows con iCloud per Windows 7 e versioni successive e su iCloud.com. L’accesso ai file di iCloud è possibile attraverso:

iPhone e iPad

  1. Aprite Impostazioni → [Nome e Cognome].
  2. Toccate iCloud.
  3. Attivate iCloud Drive.

I file sono contenuti nell’app File, disponibile gratuitamente su App Store.

macOS

  1. Aprite il menu Apple  → Preferenze di Sistema
  2. Fate clic su ID Apple. Se usate macOS Mojave o versioni precedenti, non è necessario fare clic su ID Apple.
  3. Selezionate iCloud.
  4. Se necessario, effettuate l’accesso con le vostre credenziali ID Apple.
  5. Selezionate iCloud Drive.

Potete trovare i vostri file nel Finder alla voce iCloud.

iCloud.com

  1. Accedete ad iCloud.com.
  2. Selezionate Pages, Numbers, Keynote o iCloud Drive.
  3. Fate clic su Aggiorna a iCloud Drive.

I vostri file sono contenuti su iCloud.com nella sezione iCloud Drive.

Ti potrebbe interessare
In arrivo un nuovo processore Apple A8 dual core ?
iPhone 5

In arrivo un nuovo processore Apple A8 dual core ?

Secondo alcune indiscrezioni Apple starebbe realizzando un nuovo processore ARM per dispositivi dotati di sistema operativo iOS come logica evoluzione dell’attuale Apple A4, basato sull’architettura Cortex A8 single core. Il nuovo processore potrebbe chiamarsi Apple A8, in quanto formato fondamentalmente da due core A4, e potrebbe essere adottato nei prossimi iPad 2 e iPhone 5,

Svelate le tariffe francesi di Orange per iPhone?
iPhone

Svelate le tariffe francesi di Orange per iPhone?

Stando a quanto pubblicato su MacGenereation, sono finalmente trapelati i piani tariffari cui saranno soggetti gli acquirenti francesi di iPhone, con qualche sorpresa.Il piano base prevede un costo mensile di 49€ al mese, con scaglioni a 59€, 79€ e 119 € al mese, che offrono ovviamente più ore di conversazione e servizi. Molto interessante il

iTV: la rivoluzione del video?
iPhone

iTV: la rivoluzione del video?

Al dubbio che ci eravamo posti mesi addietro, viene in aiuto Andy Neff, analista di Bear Sterns, uno dei più grossi e famosi gruppi di investimenti bancari del mondo. Neff, dopo una riunione con il famoso Oppenheimer, CFO di Apple, e con il vice presidente del marketing e produzione di iPod, Greg Joswiak, si dice