Chip M1 Ultra, (molto) meno potente della GPU Nvidia RTX 3090 

Il chip M1 Ultra è potente, ma non come lascia intendere il marketing di Apple. Esistono chip più performanti: solo che consumano di più.

Il chip M1 Ultra vanta prestazioni di riguardo, soprattutto se consideriamo quanto poco consumi; tuttavia, non è vero che è il chip più veloce del mercato. Per esempio, in base ai benchmark di The Verge, siamo in grado di dire che -a fronte di consumi  molto superiori- la GPU Nvidia RTX 3090 straccia Apple.

Prestazioni Dichiarate

“Tutti i Mac sono molto più veloci, si scaldano meno e sono iperefficienti nei consumi,” spiega Apple. “L’ultrapotente chip M1 Ultra è la naturale evoluzione dell’M1 Max, progettato fin dall’inizio per potersi collegare a un secondo die dello stesso tipo utilizzando un’esclusiva architettura di packaging che abbiamo chiamato UltraFusion. Rispetto a qualsiasi altra tecnologia disponibile, UltraFusion permette di avere il doppio della densità di collegamenti fra i due die, con una impressionante larghezza di banda interprocessore a bassa latenza: ben 2,5 terabyte al secondo, e con un consumo minimo di elettricità.”

Il chip M1 Ultra nasce dall’unione di due chip M1 Max, ed è stato progettato per seguire i flussi di lavoro più grossi, come la creazione di simulazioni di particelle o il rendering di enormi ambienti 3D.

“Ultimo nato della famiglia M1, M1 Ultra è formato da due die M1 Max, ma il software lo vede come una sola unità; di conseguenza, le app possono sfruttare le sue capacità straordinarie senza bisogno di lavoro extra da parte di chi le sviluppa. Il risultato è il chip più potente mai visto su un personal computer.”

Grazie ai suoi 114 miliardi di transistor, i suoi 20 core CPU e i 64 core GPU, è capace di gestire fino a 28 stream contemporanei di video ProRes a 8K6, supporta fino a 5 monitor, esegue 22.000 miliardi di operazioni al secondo, la codifica e decodifica H.264, HEVC e ProRes in tempo reale e fino a 8TB di archiviazione SSD con velocità di lettura fino a 7,4 GBps.

Potente, ma Non il Migliore

A guardare distrattamente i grafici di Apple, sembra che non ci sia altro sul mercato in grado di competere dal punto di vista prestazionale. In realtà, il grafico sostiene un’altra tesi, e cioè che non esistono chip in grado di reggere il confronto ma solo a parità di consumi.

Tant’è che la RTX 3090 macina due volte circa il punteggio del Mac Studio con chip M1 Max: 215.034 punti per Nvidia, e 102,156 punti per il Mac. Il che è come “affermare che, siccome la tua auto elettrica consuma decisamente meno carburante quando guida a 100 km l’ora rispetto a una Lamborghini, allora ha un motore migliore; dimenticando il fatto che la Lamborghini comunque può raggiungere il doppio della velocità.”

Insomma, la teoria di Apple è che un M1 Ultra a 100W raggiunge e supera una Nvdia a 300W; senza menzionare però che, portando la GPU Nvidia ai suoi 500W di consumi massimi, si arriva a ben altre performance.

Conclusioni

“Le CPU di M1 Max e di M1 Ultra sfruttano i performance core e gli efficiency core (fino a 20 in totale) raggiungendo prestazioni per watt al top nel settore. Fino a 64 core di GPU digeriscono immense moli di lavoro grafico. E il Neural Engine, che può arrivare a 32 core, è in grado di eseguire fino a 22.000 miliardi di operazioni al secondo accelerando i task di machine learning.”

Ma a leggere bene, Apple fa sempre riferimento alle “performance per watt” più che alla potenza bruta, e alle “prestazioni della CPU rispetto ai consumi.” Ed è qui che si genera confusione . L’M1 Ultra può contare su una notevole forza bruta, e questo traspare già dalle prime recensioni; ma chi ha bisogno di tutta la potenza che l’industria ha da offrire forse dovrebbe contemplare anche la concorrenza. Perché non sembra che, nelle sue infografiche, “Apple conto di tutta la gamma di chip Nvidia” spiega MacRumors.

Ti potrebbe interessare
I migliori monitor per Mac
Mac

I migliori monitor per Mac

Per poter ampliare il proprio spazio di lavoro c’è bisogno di un monitor, ecco quindi una lista dei migliori monitor per Mac online.