Aerial 3 porta su Mac gli spettacolari salvaschermo di Apple TV

L’ultima versione di Aerial porta tutti gli screensaver di Apple TV su Mac, e permette perfino di salvarli in locale.

L’ultima versione dell’app che porta su Mac gli screensaver di Apple TV, Aerial 3, introduce nuovi salvaschermo e tante nuove feature che sfruttano le potenzialità di macOS Monterey. Oltre all’interfaccia semplificata, inoltre, arriva la possibilità di salvare in locale i flussi video.

I salvaschermo di Apple TV sono semplicemente spettacolari, c’è poco da dire. Si tratta di vedute aeree di alcuni dei luoghi più suggestivi della Terra, registrati con movimenti fluidissimi in altissima risoluzione, e inviati in streaming direttamente dai server Apple. Tra le location c’è New York, San Francisco, le Hawaii, la Cina e Londra, sia di giorno e di notte, ma anche i video creati dagli astronauti NASA a bordo dell’International Space Station e molto altro.

Il più recente update di Aerial introduce il supporto agli screensaver lanciati con tvOS 15, vale a dire Grand Canyon e Patagonia, oltreché alcune nuove location in Islanda e Scozia. L’interfaccia dell’app risulta ora molto più intuitiva, e include una nuova sezione prominente chiamata “Now Playing” che permette di selezionare in un istante luoghi, preferiti, orari, scene e fonti.

Sfruttando poi uno dei super poteri di macOS Monterey‌, Aerial 3 rende finalmente possibile una delle feature più richieste dagli utenti: il salvataggio dei flussi video su drive locale, interno o esterno, o perfino su drive di rete; in questo modo, le medesime risorse possono essere condivise tra i vari Mac di casa e dell’ufficio, andando così ad alleggerire il carico di dati da scaricare da Internet.

Infine, questo update introduce un cursore per accelerare o rallentare i video, e il supporto completo ai display verticali.

Come sempre, Aerial è software libero, gratuito e open source, e può essere scaricato dalla pagina web ufficiale di Aerial. In alternativa, è possibile ricorrere al download diretto su questa pagina di Github.

Ti potrebbe interessare