Blackra1n fa il jailbreak a tutti

Novità sul fronte jailbreak per iPhone ed iPod touch. Questa volta però l’elegante software creato dal Dev Team, il Pwanage Tool, non c’entra anche perché quest’ultimo non è compatibile con le ultime due generazioni di iPod touch e iPhone 3GS (con firmware superiore al 3.0.1 e senza jailbreak), né con l’ultimissimo firmware rilasciato da Apple.


Novità sul fronte jailbreak per iPhone ed iPod touch. Questa volta però l’elegante software creato dal Dev Team, il Pwanage Tool, non c’entra anche perché quest’ultimo non è compatibile con le ultime due generazioni di iPod touch e iPhone 3GS (con firmware superiore al 3.0.1 e senza jailbreak), né con l’ultimissimo firmware rilasciato da Apple. A risolvere il problema ci pensa Blackra1n di Geohot, che fa il jailbreak a tutti.

Al di là delle solite e scontate raccomandazioni (questo è un post divulgativo, e non è un incentivo alla pratica) sui rischi derivanti dal jailbreak, occorre però fare attenzione: Blackra1n non fornisce alcun metodo di unlock della parte telefonica, né evita l’aggiornamento del baseband, e quindi gli utenti con telefoni stranieri farebbero meglio a glissare per questa volta. Per i telefoni acquistati in Italia, attivati e sbloccati direttamente da Apple, non ci dovrebbero essere grossi problemi, ma come sempre la cautela è d’obbligo in questi casi.

La procedura di sblocco sembra funzionare piuttosto bene, è di una semplicità disarmante e soprattutto agisce in una manciata di secondi. Tecnicamente funziona con più versioni di firmware, ma sembra che un preventivo ripristino e aggiornamento ad iPhone OS 3.1.2 contribuisca a ridurre gli eventuali problemi. Unico limite del software è l’iPod touch, il cui jailbreak è di tipo tethered; in buona sostanza, bisogna evitare di far scaricare la batteria del dispositivo perché ad ogni riavvio è necessario connetterlo al computer ed usare BlackRa1n per eseguire il boot.

Al momento, il software è scaricabile dal sito ufficiale nella sola versione per Windows, ma quella per Mac non dovrebbe tardare ancora molto ad arrivare.

Ti potrebbe interessare