Revisione in arrivo per i MacBook in policarbonato


Dato per spacciato con l'introduzione della tecnologia Unibody, il MacBook in policarbonato bianco è ancora una parte affatto irrilevante del portfolio di prodotti Apple, sostanzialmente poiché da solo rappresenta l'intero segmento entry level dei portatili Mac. E molto presto subirà un aggiornamento, di componentistica e design.

Le solite persone vicine a Cupertino svelano i piani della società sul 13 pollici in policarbonato, che sta per subire un trattamento ricostituente, con scocca più leggera, sottile e resistente, un'architettura interna di boot rivista e una batteria molto più duratura.

Introdotti nel lontano 2006, i MacBook bianchi e neri hanno sancito la storica transizione dai processori PPC (caro, vecchio iBook) a quelli Intel, introducendo caratteristiche presto adottate in tutti gli altri Mac, come la nuova tastiera, il connettore MagSafe o il display lucido.

Al momento, non è chiaro quanti modelli o configurazioni facciano parte della riprogettazione del MacBook, ma è molto probabile che come sempre assisteremo ad una differenziazione studiata a tavolino, con prezzi stabiliti in base alle caratteristiche. L'analista Ben Reitzes afferma:


Riteniamo che la linea MacBook abbia bisogno di una rinfrescata (c'è un solo MacBook disponibile ora, un vecchio modello bianco) e che potrebbe subire un abbassamento di prezzo, posizionandolo parecchio sotto i modelli dei nuovi MacBook Pro

Questo pronostico coincide con una indiscrezione di qualche mese fa secondo cui era lecito aspettarsi l'introduzione di Mac più economici a breve, il che è una bella notizia soprattutto per dei computer entry level. Tuttavia, questo risultato sarà ottenuto facendo uso di componenti e architetture non proprio all'avanguardia e, pare, con la rimozione della connettività FireWire.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: