Greenpeace accusa HP di essere più lenta di Apple

HP bacchettata da Greenpeace

Alcuni attivisti di Greenpeace hanno irrotto nel quartier generale di HP dipingendo il tetto con la scritta "hazardous products" e diffondendo un messaggio pre-registrato indirizzato a William Shatner nel quale si chiedono spiegazioni in merito al ritardo circa le promesse fatte in materia di politiche ambientali.

Nel documento non è mancato un riferimento all'azienda di Cupertino:

"If Apple can go BFR & PVC-Free, why can’t HP? No more excuses".

A quanto pare HP, pur essendo una delle aziende più importanti (in particolar modo negli Stati Uniti), non è riuscita nemmeno ad avviare un piano di sensibilizzazione ambientale alla propria linea di prodotti. Al momento non è ancora giunta nessuna risposta ufficiale da parte dell'azienda.

[Via Electronista]

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: