10 novità di Snow Leopard taciute al WWDC


Per ovvi motivi di tempo, al WWDC non era fisicamente possibile enunciare compiutamente tutte le innumerevoli novità apportate da Snow Leopard, il cui rilascio è previsto per settembre. Tuttavia, riportiamo una decina di succose innovazioni che faranno felici un po' tutti gli utenti, tecnici e meno tecnici.

Quante volte, sul palco del WWDC, Bertrand Serlet ha ripetuto la parola refinements, cioè migliorie, raffinamenti. Poi, ovviamente, ha illustrato i pregi più eclatanti come ad esempio i tempi di installazione del Sistema Operativo ridotti della metà, e poco importa se l'installazione è un processo che un utente Mac medio intraprenderà una volta ogni 3 o 4 anni, forse meno. Ecco invece una lista di refinments dagli effetti più concreti:


  • Il Multi Touch diventa finalmente per tutti. Tutti i Mac con trackpad Multi Touch potranno infatti godere di gesture a due, tre o quattro dita

  • Standby e riaccensione del computer saranno più veloci del 75%. Finalmente.

  • iChat permetterà di mostrare i contenuti di iChat Theater a risoluzioni maggiori, fino ad un massimo di 640x480


  • I servizi di Sistema (come l'indicizzazione di Spotlight) diventano più intelligenti e non interferiranno più con le attività dell'utente. Se per esempio un processo impedisce l'espulsione del disco, OS X ci informerà delle esatte cause del problema

  • Le funzioni di data detection sono ancora più scaltre, e così se in una mail ci sono i dati di un volo, facendo clic sopra di essi si verrà trasportati automaticamente al Widget dedicato al tracking dei voli

  • La finestra del Terminale può essere ora divisa in differenti sessioni

  • Il Menu Airport ora mostra la forza del segnale dei differenti network senza la necessità di attaccarsi ad ognuno di essi per avere questa informazione. In questo modo, potremo scegliere direttamente il network col segnale migliore

  • A parità di qualità, iChat richiederà appena un terzo delle esigenze di banda della versione precedente. Così, se per avere una buona qualità prima era necessario un upload da 900 Kbps reali, ora con 300 Kbps si ottegono le medesime prestazioni

  • TextEdit includerà la correzione automatica degli errori di battitura più comuni

  • La medesima tecnologia integrata in Safari Mobile entra in Snow Leopard con Web Spot, e consente di saltare direttamente ai punti rilevanti di una pagina Web a prescindere dalla sua complessità
  • Chi volesse dare un'occhiata alla lista completa, non ha che da visitare la pagina dedicata sul sito Apple.

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina: