Apple Watch Series 6, c’è un accessorio che non è stato lanciato

All’evento dedicato ad Apple Watch Series 6 e i nuovi iPad, c’è stato un prodotto che doveva essere presentato, ma che è saltato causa Covid-19.

Parliamo di

All’ultimo Evento Apple di settembre dedicato ai nuovi iPad e ad Apple Watch Series 6 e SE, c’è stato un prodotto che avrebbe dovuto vedere le luci della ribalta ma che è rimasto nel cassetto a causa della pandemia. Parliamo di un cinturino speciale per le Olimpiadi 2020 di Tokyo.

In teoria, il management di Cupertino intendeva introdurre un cinturino dedicato alle Olimpiadi e personalizzato coi colori di ogni nazione. Poi però è arrivato il Covid-19, e l’evento è stato posticipato al 2021. Dunque, tutto rimandato.

I cinturini sono quelli che vedete nelle immagini del post, pubblicate da uno dei più affidabili canarini del mondo Apple su Twitter, L0vetodream. In cima alla pagina c’è quello danese, mentre qui sotto trovate il suo omologo giapponese.

Cinturini Apple Watch in Edizione Speciale erano già stati lanciati nel 2016 in occasione delle Olimpiadi di Rio de Janeiro, con 14 varianti del modello in Nylon intrecciato destinato rispettivamente per USA, UK, Olanda, Sud Africa, Nuova Zelanda, Messico, Giappone, Giamaica, Canada, Cina, Brasile, Australia, Germania e Francia. Al tempo tuttavia erano in vendita solo nell’Apple Store di Rio de Janeiro, a 49$ l’uno.

Ti potrebbe interessare
Back to the Mac 2010: iMovie ’11
Software Apple

Back to the Mac 2010: iMovie ’11

E’ la volta di iMovie ’11. Il team di Apple ha inserito nuove modalità di editing dell’audio, effetti per eventi sportivi e news, oltre che quelli per produrre trailer. L’ultima caratteristica è quella relativa al People Finder.La sessione DEMO illustra le varie caratteristiche. In particolare è possibile selezionare spezzoni audio e modificarne il volume medio.

Adobe: “aperti alle critiche e pronti a darci dentro” .
iPhone

Adobe: “aperti alle critiche e pronti a darci dentro” .

In un’intervista condotta da Kara Swisher di AllThingsDigital, Adobe si sbottona e parla delle accuse scagliate da Apple, del futuro di Flash su Mac e del lavoro da fare. Sì, perché a dire del CTO Kevin Lynch, ad Adobe non stanno con le mani in mano.Interrogato sulla presunta pigrizia di cui parla Steve Jobs, Lynch

Nel 2006 crescita record per i Mac
iPhone

Nel 2006 crescita record per i Mac

Secondo quanto riporta Pacific Crest Securities, il 2006 sarebbe stato un anno d’oro per le vendite di Mac. Nell’ultimo anno (gen 2006 – gen 2007), infatti, i volumi di vendita dell’intera gamma Mac sarebbero più che raddoppiati (+101%) e, addirittura, le vendite dei portatili sarebbero quasi triplicate (+194%).Secondo gli analisti sarebbero due i fattori determinanti.