Apple rilascia le API per il Push Notification Service

Oggi Sembra che la settimana scorsa Apple abbia rilasciato ad un ristretto numero di sviluppatori le API di Push Notification Service; la tecnologia annunciata lo scorso WWDC da Scott Forstall (iPhone chief) per bypassare una delle limitazioni più fastidiose di iPhone: l’impossibilità di eseguire applicazioni in background. Attualmente, infatti, iPhone può eseguire soltanto un’applicazione per

Parliamo di

Oggi Sembra che la settimana scorsa Apple abbia rilasciato ad un ristretto numero di sviluppatori le API di Push Notification Service; la tecnologia annunciata lo scorso WWDC da Scott Forstall (iPhone chief) per bypassare una delle limitazioni più fastidiose di iPhone: l’impossibilità di eseguire applicazioni in background. Attualmente, infatti, iPhone può eseguire soltanto un’applicazione per volta; di fatto questo si traduce nell’impossibilità, da parte dell’utente finale, di chattare e scaricare la posta contemporaneamente, per esempio.

Il PNS malgrado sembri consentire l’esecuzione di software in background, funziona in maniera dissimile a quanto realizzato in qualsiasi altra piattaforma mobile odierna. Sfruttando la connessione ad Internet, l’iPhone si collegherà automaticamente ad un Push Notification Server che contatterà i server opportuni per tutti i software installati sul dispositivo.

L’aspetto interessante di questa tecnologia è prevalentemente la semplicità di implementazione. Lo sviluppatore dovrà gestire in ingresso una serie di messaggi testuali e con delle opportune API potrà prevedere la comparsa di un badge (il tondino rosso di notifica in alto a destra di ogni icona dell’applicazione), un messaggio di alert testuale e/0 un evento sonoro.

Da questo momento in poi, iPhone diventa uno strumento ancora più completo e capace di offrire un’esperienza di utilizzo ancora più coinvolgente.

[Via | TUAW]

Ti potrebbe interessare
Mac Pro non disponibili, in arrivo nuovi modelli ?
Mac Pro

Mac Pro non disponibili, in arrivo nuovi modelli ?

In diversi Apple Store statunitensi e canadesi le scorte di Mac Pro sono esaurite ed anche il relativo servizio di prenotazione online non li da più disponibili. Ciò farebbe pensare all’arrivo di nuove versioni, già previsto da tempo, visto che l’ultimo aggiornamento dei Mac Pro risale a 14 mesi fa.Tra gli aggiornamenti più probabili l’adozione

Interessanti novità in arrivo per Dropbox
Software Apple

Interessanti novità in arrivo per Dropbox

Ricorderete Dropbox, un interessante servizio che permette di tenere sincronizzati automaticamente, via web, i propri files tra diversi computer. È utilizzabile gratuitamente in versione base o, a pagamento, con maggiore spazio a disposizione.Una delle funzionalità più interessanti è il mantenimento, automatico, di una copia online dei propri file, con la possibilità di recuperare versioni precedenti

Ulteriori conferme circa iPhone 4Gb
iPhone 3G

Ulteriori conferme circa iPhone 4Gb

Fido, operatore telefonico canadese, ha presentato la sua roadmap per il 2009 e tra le slide della presentazione c’è stata quella che confermava la commercializzazione di iPhone da 4Gb. La foto, naturalmente, non è quella del nuovo dispositivo: è stata presentata quella vecchia per necessità grafiche.E’ interessante notare come tra le caratteristiche del nuovo dispositivo

AutoCAD potrebbe ritornare su Mac
Software Apple

AutoCAD potrebbe ritornare su Mac

AutoDesk, la software-house nota per gli applicativi di disegno tecnico, sembra stia valutando la realizzazione del porting di AutoCAD in ambiente Mac.Il software, infatti, è assente sui computer della mela dallo scorso 1992 con AutoCAD 12. In tutti questi anni, l’azienda ha valutato una sola volta la possibilità di aprirsi ai computer di Cupertino, nel

Nuovo MacBook Pro: un possibile design
iPhone

Nuovo MacBook Pro: un possibile design

Il futuro look del MacBook Pro? A giudicare dall’immagine il creatore si è fatto ispirare dal MacBook Air (mutuandone la tastiera) e dal MacBook (mutuandone gli angoli più morbidi e presumibilmente la chiusura magnetica).Il risultato è di tutto rispetto, gradevole e al tempo stesso in linea con quanto potrebbe essere effettivamente realizzato (almeno esteticamente): rispetto

iPhone 3G: nuove foto
iPhone

iPhone 3G: nuove foto

Le ultime immagini che erano circolate in rete riguardo la forma della nuova versione di iPhone sono state decretate (anche da voi, e a larghissima maggioranza) fake. Ora ne circolano altre, piuttosto ben fatte e apparentemente più credibili. Queste immagini illustrano le caratteristiche salienti del dispositivo, che manterrebbe un design allineato al modello attuale, giusto

Sony e PSP: presto concorrenti di iPhone?
iPhone

Sony e PSP: presto concorrenti di iPhone?

A quanto pare, anche se da noi del vecchio continente l’iPhone sbarcherà verso fine anno, i colossi della telefonia europea si stanno muovendo, nell’ottica di poter “accaparrare” nuovi clienti o, quanto meno, perderne il minor numero possibile. In questo scenario di “nuove offerte e servizi” telefonici, la notizia della nuova partnership sottoscritta da British Telecom