Nuovi Powerbook

Sono finalmente arrivati i nuovi Powerbook di cui si rumoreggiava da tempo, ma purtroppo non sono ancora equipaggiati con i processori G5 che i soliti bene informati dicevano che sarebbero arrivati. Le novità principali sono la quantità di RAM che finalmente è arrivata al livello accettabile di 512M e l’hard disk che ora gira a

Sono finalmente arrivati i nuovi Powerbook di cui si rumoreggiava da tempo, ma purtroppo non sono ancora equipaggiati con i processori G5 che i soliti bene informati dicevano che sarebbero arrivati.

Le novità principali sono la quantità di RAM che finalmente è arrivata al livello accettabile di 512M e l’hard disk che ora gira a 5400 giri su tutti i modelli (non solo sugli HD più grandi a richiesta come prima). Altre novità di rilievo sono il nuovo masterizzatore DVD a velocità 8x e l’incremento di velocità dei processori (1.5GHz per il 12″ e 1.67GHz per i 15″ e 17″).

Ci sono però delle “innovazioni” meno visibili ma molto importanti che Apple si è decisa ad adottare: il sensore di movimenti improvvisi che protegge le testine e i piatti dell’hard disk da eventuali cadute e il trackpad avanzato con funzioni di scorrimento (questa funzione è svolta semplicemente da un nuovo driver, infatti è possibile averla su tutti i portatili Apple utilizzando un driver apposito.)

I prezzi si sono abbassati di €100 per il modello da 12″ e sono rimasti invariati per i fratelli più grandi.

Ti potrebbe interessare