Guai giudiziari per l'Apple Store Online


Nuovi guai all'orizzonte per Apple - ed in verità anche HP - per via di una presunta violazione di brevetti su alcun tecnologie utilizzate nei rispettivi store online.

Una società texana chiamata Clear With Computers avrebbe fatto loro causa per via di sistematiche violazioni riscontrate nei negozi online dei due colossi della teccnologia, in particolare per quanto riguarda i sistemi di ordinazione e inventario. I brevetti in questione - 5,615,342 e 5,367,627 - descrivono un sistema elettronico in grado di costruire una lista o parte di una lista di prodotti a partire da un form. Il database, inoltre, può venire aggiornato dalla società che opera la vendita: in sostanza, Clear With Computers detiene i diritti su qualunque tipo di vendita computer-assisted.

A peggiorare le cose, per Apple, c'è il fatto che la causa sia stata depositata nella Texas Eastern Court, famosa per essere particolarmente avvezza al rispetto della proprietà intellettuale e alla difesa dei brevetti.

L'Apple Store è online dal 1997.

[Via Macworld]

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: